A1 F – F&D H2O Velletri: intervista a Sara Centanni

Sara Centanni (F&D H2O): “Con cuore e mente per non arrendersi mai. Siamo una squadra giovane, credo nella forza di questo gruppo”

Al termine di una dura settimana di lavoro, agli ordini di mister Danilo Di Zazzo, l’F&D H2O Velletri è pronta alla difficile trasferta di Rapallo. Un’altra partita complessa, come tutte quelle che caratterizzano il calendario di Serie A1, ma l’amalgama tanto attesa si è iniziata a vedere e la certosina attività di tecnico e staff stanno contribuendo al percorso di crescita della compagine del Presidente Perillo. A parlare, alla vigilia del match contro le liguri, è Sara Centanni, attaccante classe 1995, con una grande esperienza. Dopo aver trascinato le sue alla riscossa, purtroppo non completata, contro Verona, ora traccia la strada per affrontare la trasferta di Rapallo.

Sara Centanni, un avvio in Serie A1 con qualche difficoltà per l’F&D H2O. Eppure sabato sembravate aver trovato la marcia giusta, anche grazie alle tue marcature, per superare il Verona: cosa è mancato alla squadra per calare l’allungo decisivo nell’ultimo tempo, dove invece sono uscite fuori bene le scaligere?

La partita di sabato sicuramente ci ha lasciato l’amaro in bocca, soprattutto dopo tre tempi dove siamo rimaste sempre in gara e abbiamo dimostrato carattere e grinta portandoci sul 7-7. Purtroppo nell’ultimo quarto è calata la concentrazione e il Verona ha sfruttato al meglio i nostri errori.

L’F&D H2O ha dato comunque degli ottimi segnali di ripresa, tu che hai già esperienza in questa categoria che prospettive vedi in generale per il proseguo del cammino in campionato?

Dico che siamo una squadra molto giovane, e che il campionato è appena iniziato. Quindi non possiamo fare altro che continuare a migliorare e a lavorare sodo, soprattutto sui nostri errori e sulla velocità di gioco, molto differente da un campionato di A2. Sono certa che ci rifaremo soprattutto dopo la sconfitta con il Verona.

Prossimo avversario Rapallo: una trasferta non semplice contro un’altra compagine attrezzata. Può essere la partita della svolta, dopo aver accarezzato i primi punti in massima serie contro Verona?

Il Rapallo è sicuramente fra le prime squadre più forti d’Italia e rispetto alla scorsa stagione ha fatto un’ottima campagna acquisti. Detto ciò, noi cercheremo di dare del filo da torcere alle prossime avversarie. Abbiamo voglia di dire la nostra in questo campionato, e questa cosa non è mai venuta meno. Credo nella forza della mia squadra.

Gli ingredienti e i sentimenti da mettere in acqua il sabato per fare punti, secondo te, quali sono, anche misurati su una squadra giovane e ancora in via di amalgama come la vostra?

Ogni partita è una storia a sé, ma certamente non devono mai mancare grinta e determinazione, oltre a tanto cuore e alla mente. Quando il corpo è stanco, lì che subentrano questi ultimi due elementi che danno la marcia in più per non arrendersi mai.

Finora le tue prestazioni durante le gare disputate sono state in linea con le aspettative e con gli obiettivi che ti eri posta, risultati a parte?

Sono dell’idea che si può fare sempre meglio e non sono soddisfatta. Cercherò di dare sempre il massimo per arrivare a raggiungere gli obiettivi prefissati.

 

F&D H2O Velletri

Print Friendly, PDF & Email