A1 F – Orizzonte CT – RN Bogliasco 9-13

ORIZZONTE_BOGLIASCO

L’EKIPE ORIZZONTE-RARI NANTES BOGLIASCO 9-13 (1-5, 4-3, 2-2, 2-3)

L’EKIPE ORIZZONTE Schillaci, Santapaola, Campione, Buccheri Y., Di Mario 2, Grillo, Palmieri 2, Marletta 4, Buccheri G., Aiello, Riccioli 1, Lombardo. Musumeci. All. Miceli.

BOGLIASCO BENE Falconi, Viacava 2, Gualdi, Dufour 2, Trucco, Millo G. 2, Maggi, Rogondino 1, Boero, Rambaldi 1, Cocchiere 3, Frassinetti 2, Casareto. All. Sinatra.

Arbitri: Del Bosco e Navarra.
Superiorità numeriche: Orizzonte 6/12, Bogliasco 5/12.

Note: è stato osservato un minuto di silenzio in memoria della mamma di Martina Miceli, signora Maria Teresa, deceduta nei giorni scorsi. Uscite per limiti di falli nel quarto tempo Campione, Y. Biccheri e Riccioli (O) e Frassinetti (B). Spettatori: 300.

Rarirosa a Catania, seconda di ritorno. Si gioca con la tristezza per la scomparsa della mamma di Martina Miceli, osservato un minuto di silenzio in apertura di partita. Il Bogliasco cerca il riscatto per la brutta prestazione di sabato scorso, arriva da una settimana di lavoro fisico e psicologico ed i frutti non si fanno attendere.

Partite.  Bogliasco subito forte, una tripletta firmata da Rambaldi, Dufour e Viacava 0-3. La timida reazione delle catanesi è il gol di Marletta in superiorità 1-3. Nei due minuti che restano vanno a segno Millo e Cocchiere 1-5. Seconda frazione con un parziale di tempo a favore dell’Orizzonte ma il totale che riporta il più tre della Rarirosa. In sequenza: Riccioli in superiorità, poi Rogondino anche la sua rete con l’uomo in più. Poi Marletta, Frassinetti, Dufour in superiorità. Chiude la doppietta di Di Mario, il primo a uomo in più 5-8. Cambio campo in equilibro, due reti per parte. Cocchiere, Palmieri, Millo e Marletta  i loro gol in superiorità 7-10. Ultimo tempo tutto da giocare. Apre Palmieri a uomo in più. Bogliasco ancora più determinato che va a segno con Frassinetti, Cocchiere e Viacava, in mezzo Marletta in superiorità.

Vittoria importante per la classifica: Bogliasco Bene mette la freccia, sorpassa ed ora è terzo dietro Messina e Plebiscito. Si riparte con una sosta, prossimo obiettivo la finale di Coppa Italia, presumibilmente al Centro Federale di Ostia. Nel frattempo Teresa Frassinetti parte con il 7Rosa, e le quattro ragazze terribili Cocchiere, Millo, Rogondino, Trucco per il collegiale con la Nazionale di categoria.

Mario Sinatra allenatore Rari Nantes Bogliasco:-“Siamo partite forti e convinte, come volevo. Loro sono una buona squadra, giovane, che sta lavorando bene.  Abbiamo gestito la partita con il risultato sempre a nostro favore, quando hanno recuperato e sono arrivate a meno due, abbiamo lavorato per portarci subito sul più quattro per noi e mettere fine al match. Ho visto una bella reazione, rispetto a sabato scorso, con la  testa siamo work in progress ed un passaggio a vuoto dobbiamo metterlo ancora in conto. Ora prepariamo la coppa Italia”.

 

Ufficio Stampa Rari Nantes Bogliasco
www.rarinantesbogliasco.com

Print Friendly, PDF & Email