A1 F – Ultima partita di regular season per il Kally NC Milano con Rapallo

A presentare la sfida l’allenatore Fabrizio Diblasio intervistato da Andrea Colnago

Sarà l’ultima partita di stagione regolare quella di sabato per il Kally NC Milano che affronterà in casa alle 15 il Rapallo. Già matematicamente certe dell’accesso alle Final Six le ragazze di Diblasio vogliono chiudere la regular season al meglio. E’ proprio l’allenatore Fabrizio Diblasio a presentare la sfida e a raccontare del percorso fatto fino a qui dalla sua squadra.

Siamo arrivati all’ultima partita di campionato, prima delle Final Six. Tracciamo un bilancio.
Direi positivo. Prima di tutto perchè siamo arrivati alla Final Six, guadagnandoci la certezza matematica con qualche giornata di anticipo. E’ stata sicuramente una stagione in crescita, dal punto di vista dei risultati, dal punto di vista tecnico-tattico e per quanto riguarda la squadra. Direi che abbiamo lavorato bene, lo vedo negli allenamenti, lo vedo in partita. La direzione presa è stata quella giusta. Sicuramente però ci sono stati troppi alti e bassi che non ci hanno permesso di esprimerci al meglio in alcune partite, non riuscendo dunque a fare quei punti che ora ci mancano per avere una posizione in classifica più vantaggiosa in vista poi delle Final Six.

Cosa manca ancora?
E’ mancato sicuramente un po’ più di tempo. Ci serviva tempo per mettere insieme e amalgamare bene un gruppo completamente nuovo, con realtà completamente diverse. Quello che attualmente manca è la continuità che per esempio abbiamo dimostrato contro Padova: quella sana cattiveria, la determinazione. Nell’ultima partita contro Bogliasco si è vista a tratti, e invece mi piacerebbe vedere le ragazze così agguerrite ogni volta.

Ora l’ultima partita di regular season. Che partita sarà?
Fino all’ultimo respiro. E’ un buon esame per quanto riguarda il lavoro che stiamo facendo in vista delle Final Six, e da un punto di vista di riscatto rispetto all’andata. Infine ci garantirebbe anche un quarto posto che sicuramente vogliamo. Per questi motivi sarà una partita importantissima.

E poi ci saranno le Final Six…
L’anno scorso era la prima volta, per la società e per la squadra. La prima esperienza. Quest’anno ci arriviamo con qualcosa in più. E’ difficile prevedere un risultato, sono partite secche, atipiche, con avversari che già conosciamo, certo, ma ora cambia la posta in gioco, la tensione e la mentalità. L’importante è arrivarci fisicamente pronti, ma soprattutto con la testa giusta. Chiunque incontreremo, sarà fondamentale rompere il ghiaccio nel migliore dei modi con la prima partita, e poi passo dopo passo andare avanti.

 

 

NC Milano

Print Friendly, PDF & Email