A1 M – A Genova arriva un pari per la Roma Nuoto contro il Quinto

Nella seconda giornata di Serie A1 la Roma Nuoto fa 8-8 a Genova contro il Quinto.

Risultato nel complesso giusto anche se i capitolini hanno dominato per lunghi tratti la gara, sono stati sempre avanti anche di due lunghezze ma non sono riusciti a dare la zampata decisiva. Nel finale poi i padroni di casa sono stati bravi a crederci, a rientrare in partita e portarsi avanti nel punteggio. Ci ha pensato, a 7 secondi dal termine, il bomber maltese Steven Camilleri a rimettere le cose in ordine e permettere così ai giallorossi di portarsi a casa un punto preziosissimo. Pareggio che muove la classifica, che dà morale e che permette ai ragazzi di Roberto Gatto di proseguire il loro percorso di crescita, dandogli ancor più consapevolezza nei propri mezzi.

Mercoledì è di nuovo campionato. Nel primo turno infrasettimanale di stagione al Foro Italico arriverà la BPM Sport Management, sarà partita complicatissima, con i giallorossi chiamati a dover fare gli straordinari. Bisognerà affrontare l’impegno con lo spirito giusto, con tanta determinazione e voglia di mostrare tutte le proprie qualità anche difronte ad una big, con rispetto ma senza nessun timore.

La cronaca. La partita si sblocca con Steven Camilleri che si conquista e realizza un tiro di rigore. Pari dei padroni di casa sempre su rigore trasformato da Alex Giorgetti. Quasi allo scadere del tempo è il difensore classe 2000 Michele De Robertis che ben servito ai due metri segna in superiorità numerica.
Ad inizio secondo parziale arriva la bellissima rete del capitano giallorosso Michele Lapenna che realizza dalla sua posizione di centroboa e porta la Roma avanti 3-1. Prima del cambio campo i liguri ancora con Giorgetti accorciano le distanze sempre su rigore e potrebbe anche realizzare il pari ancora su rigore ma Francesco De Michelis, oggi ottima la sua prova, gli respinge l’ennesimo rigore.
Nel terzo tempo botta e risposta tra le squadre in acqua. Arriva prima il gol del Quinto che vale il 3-3 poi nuovo vantaggio dei giallorossi ancora con Camilleri a trasformare un tiro di rigore, 3-4. Padroni di casa di nuovo sul pari ma subito la Roma si riporta avanti, questa volta con Vjekoslav Paskovic che trasforma un tiro di rigore. A due secondi dallo scadere del parziale, Quinto trova nuovamente il pareggio.
Nel quarto tempo succede di tutto. La Roma Nuoto si porta meritatamente avanti di due lunghezze, prima con Steven Camilleri, ancora su rigore e poi con De Robertis che realizza con un gran tiro dalla distanza. Giallorossi che invece di chiudere la partita, subiscono pesantemente il ritorno dei liguri che con tre reti consecutive del mancino Tabbiani capovolgono la gara. Ci pensa come detto il bomber maltese Camilleri a mettere definitivamente fine al match con un tiro dei suoi a 7 secondi dal termine.

“Un pari tutto sommato giusto” le prime parole del tecnico romano Roberto Gatto che poi aggiunge “potevamo vincere ma poi anche perdere quindi ci prendiamo questo punto e facciamo un altro passo avanti. Sono nel complesso soddisfatto della prova dei miei ragazzi. Mi è piaciuta la voglia e la determinazione avuta. Fare punti qui a Genova non sarà facile per nessuna squadra. Noi abbiamo fatto delle buone cose ma abbiamo anche commesso delle leggerezze, alcune anche frutto della giovane età di molti dei miei, ci possono stare, però ci dobbiamo lavorare, analizzarle e fare in modo che non riaccadano. Solo così facendo, si può crescere”.

 

Roma Nuoto

Print Friendly, PDF & Email