A1 M – Acquachiara – CC Napoli 5-11

Logo-Acquachiara

ACQUACHIARA-CANOTTIERI NAPOLI 5-11 (2-4, 1-1, 2-3, 0-3)

Carpisa Yamamay Acquachiara: Lamoglia, Del Basso 3, Tozzi, Steardo, Sanges, Robinson, Barroso, Cupic, Lapenna 1, Krapic, Confuorto, Lanzoni 1, Cicatiello. All. Porzio.

Canottieri Napoli: Rossa, Buonocore, Maccioni 1, Baviera 1, Giorgetti 3, Borrelli 1, Dolce 2, Campopiano, Gitto 1, Velotto 1, Baraldi 1, Esposito, Vassallo. All. Zizza.

Arbitri: Ercoli e Savarese.

Superiorità numeriche: Acquachiara 1/8 + 1 rigore sbagliato da Cupic (esecuzione irregolare), Canottieri Napoli 6/10.
Note: in porta per la Canottieri Napoli il numero 13 Vassallo. Nessun giocatore uscito per limite di falli.


IL COMUNICATO DELLA CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA
 

NAPOLI – E sono cinque! Cinque derby alla Scandone, cinque vittorie della squadra che gioca (si fa per dire) in trasferta. Continua la maledizione della calottina bianca, stavolta è toccato alla Carpisa Yamamay Acquachiara.
Ma sarebbe offensivo per la Canottieri Napoli attribuire alla cabala la causa del netto successo dei giallorossi, che hanno cancellato immediatamente l'amarezza per la rocambolesca sconfitta subita dal Posillipo con una gara quasi perfetta contro i biancazzurri di Porzio. Al di là del gioco espresso dai giallorossi, parlano i numeri: la squadra del Molosiglio ha chiuso il derby con 6 su 10 con l'uomo in più, l'Acquachiara con un 1 su 8 più un penalty sbagliato da Cupic.

Soddisfatto a fine gara Paolo Zizza: "Venivamo dall'incredibile sconfitta subita col Posillipo, c'era da parte dei ragazzi la voglia di rifarsi subito e ci sono riusciti con una prova davvero eccellente. Abbiamo conquistato un certo vantaggio all'inizio e lo abbiamo irrobustito progressivamente facendo registrare ottime percentuali in superiorità e inferiorità. Un peccato che un Giorgetti così vada a giocare con l'Ungheria? Non è a me che lo dovete chiedere, ma a Campagna".

E' proprio Giorgetti, infatti, a propiziare il break iniziale della squadra del Molosiglio (2-4) con tre reti una più bella dell'altra. Splendido soprattutto il secondo gol: uomo in più, grande elevazione e pallone nel sette. Da applausi anche la rete n. 4 giallorossa, realizzata da Borrelli dal centro.

E dire che l'Acquachiara aveva cominciato molto bene la gara. Un avvio convincente suggellato dalla rete dell'1-0 realizzata da Del Basso, il migliore dei suoi, con un gran tiro da posizione 3. Poi la squadra di Porzio, complici soprattutto gli errori con l'uomo in più, dal 3-4 in poi (gol in controfuga di Lanzoni) ha smarrito la strada della porta giallorossa e la Canottieri ha preso meritatamente il largo.

 

Mario Corcione
Acquachiara

Print Friendly, PDF & Email