A1 M – An Brescia attesa da dieci giorni intensi

Analizzare gli errori, riordinare le idee, recuperare le energie, e buttarsi a capofitto nell’ennesima miniserie di incontri ravvicinati e con un quoziente di difficoltà crescente: dopo la brutta prova di Atene, l’An Brescia è attesa da dieci giorni intensi in cui affronterà, nell’ordine, il Torino ‘81 (questo sabato), lo Sport Management (mercoledì 25, a Mompiano) e il Barceloneta (sabato 28, in terra catalana). Il primo impegno (ventiduesimo turno di campionato), appunto dopodomani, alle 18, in casa del team di Aversa, si presenta come valida opportunità per far emergere la vera indole dell’An, quella che contro l’Olympiacos non ha sorretto il gioco dei biancazzurri: in questo senso, Presciutti e compagni non vedono l’ora di tornare in acqua per esprimere il proprio valore, lasciando alle spalle l’amarezza per la debacle in coppa. Oltre che per tenere il passo nella rassegna tricolore, a Torino occorrerà giocare come si deve per recuperare gli automatismi rendendoli più sicuri ed efficaci, il tutto nel quadro di una stagione sempre più pressante: rimanendo molto vicini nel tempo, come anticipato, mercoledì prossimo, ci sarà la rivincita con uno Sport Management anch’esso deluso dagli esiti degli impegni internazionali (a Busto, nel ritorno della finale di Euro Cup, la compagine di Baldineti è stata battuta 8-5 dal Ferencvaros, mancando la conquista del titolo); poi, nel week-end, di nuovo la Champions League con la trasferta di fuoco in casa del Barceloneta.

«L’An scesa andata in campo ad Atene – dichiara il direttore sportivo, Piero Borelli -, non è quella che conosco io e nemmeno quella che conoscono i tifosi: la squadra può, e deve, dare molto di più, ed esempi in tal senso ce n’è svariati, a partire da quanto accaduto nella gara d’andata proprio con l’Olympiacos, quando abbiamo perso a tre secondi dalla fine per una indicazione poco chiara riguardo al nostro giocatore espulso. Ora ci rimbocchiamo le maniche e, col Torino, vediamo di cambiare decisamente registro; poi, già mercoledì prossimo, nella nostra piscina, ci sarà un’importante occasione per far vedere il vero volto della squadra».

 

 

Ufficio Stampa AN Brescia

Print Friendly, PDF & Email