A1 M – Florentia bella a metà perde di misura contro la Roma

Una Florentia bella a metà perde di misura contro la Roma e spreca l’occasione di allungare sulle dirette avversarie. Nella più ghiotta delle occasioni i ragazzi di Tofani crollano nel finale e si fanno prima raggiungere e poi superare dai capitolini, bravi a crederci fino alla fine.

Sin dalle prime battute il match si gioca sul filo dell’equilibrio e le squadre mostrano più il fisico che la testa. Astarita sblocca con un gran goal da posizione uno, Tomasic di prepotenza raddoppia. La Roma resta in scia con Jonathan Camilleri, mentre Astarita trova l’allungo in superiorità. Cicali e De Michelis sono chiamati agli straordinari mentre l’altro Camilleri trova il goal del parziale 2 a 3 che manda le squadre a riposo. Il secondo tempo si apre subito con il pareggio degli ospiti, ancora con J. Camilleri che dai cinque metri ristabilisce l’equilibrio infilando Cicali. Nonostante la voglia di vincere le squadre non si sbilanciano e vanno avanti a piccoli passi, colpo su colpo a suon di goal ed espulsioni. Bini riporta in vantaggio i suoi, Faraglia P. risponde e allora ci pensa Di Fulvio a rompere l’equilibrio a venti secondi dal termine.

Il terzo tempo si apre con la Florentia in attacco e una Roma corta e attenta che alla prima occasione torna prima in parità con Innocenzi, e poi in vantaggio con il solito Jonathan Camilleri. Eskert infila al volo dalla sua posizione, mentre Francesco Turchini mette la firma sul match con un gran goal dalla distanza. Dani allo scadere ha l’occasione di allungare ma a tu per tu con De Michelis si fa ipnotizzare dal portiere della nazionale.

Nonostante il vantaggio, i padroni di casa si fanno prender dall’ansia e dalla fretta di chiudere il match e la Roma sorniona ne approfitta con Spione. La Florentia torna ancora avanti con un gran goal di Astarita, ma nonostante lo svantaggio gli ospiti sembrano avere più benzina.

Tofani prova a far rifiatare i suoi ma la stanchezza affiora sia a livello fisico che mentale per i biancorossi che crollano sotto gli attacchi prima di Paskovic e a 1.25 di Francesco Faraglia che fissa il definitivo sorpasso in superiorità. La Florentia prova in tutti i modi a raddrizzare il match ma De Michelis e l’ottima difesa capitolina spengono ogni tentativo dei ragazzi di Tofani che a fine gara mostra tutta la sua amarezza: “Onore agli avversari, sapevamo bene delle difficoltà del match e delle buone qualità della Roma ma di certo non è una giustificazione.  Non voglio cercare alibi, questa è una sconfitta che fa male, punto. Ora bisogna ripartire con serenità e determinazione perché è ancora tutto in gioco, la classifica e il risultato di stasera dimostrano che in questo campionato tutto è possibile. Partita dopo partita le cose cambiano velocemente nel bene e nel male, dunque testa bassa e lavorare perchè abbiamo tutte le qualità per restare in alto”.
La Florentia resta in sesta posizione, in zona playoff in compagnia della Lazio tre punti sopra l’Iren Quinto

Ad inizio partita le due squadre hanno sfilato con lo striscione Tutticonmanuel, per aderire alla campagna “Give #TUTTICONMANUEL” basta fare un versamento intestato a Federazione Italiana Nuoto, IBANIT20U0100503309000000009133, con causale “donazione per Manuel Bortuzzo”.

 

RN FLORENTIA- ROMA NUOTO 8-9

RN FLORENTIA: Cicali, Generini, Eskert 1, Coppoli, Turchini 1, Bini 1, Chemeri, Dani, Razzi, Tomasic 1, Astarita 3, Di Fulvio 1, Maurizi. All. Tofani

ROMA NUOTO: De Michelis, Ciotti, De Santis, Faraglia 2, Camilleri 2, Spione 1, Camilleri 2 (1 rig.), Paskovic 1, Lapenna, Faraglia, Africano, Innocenzi 1, D’ascoli. All. Gatto

Arbitri: Ercoli e Dantoni

Parziali 3-2, 2-2, 2-2, 1-3
Uscito per limite di falli Razzi (F) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: RN Florentia 4/8; Roma Nuoto 6/9 + un rigore. Spettatori 350 circa.

 

Gianluca Rosucci
Ufficio stampa Rari Nantes Florentia

Print Friendly, PDF & Email