A1 M – L’An Brescia supera la Roma Nuoto

Un buon test come viatico all’appuntamento di Champions League: a Mompiano, nel ventiduesimo turno di campionato, l’An Brescia supera per 14 a 8 (3-1, 4-1, 5-2, 2-4, i parziali) la Roma Nuoto, e ora tutta la concentrazione si sposta sulla sfida con l’
Eger, attesa mercoledì sera, sempre nell’impianto di via dello Stadio. Priva dell’infortunato Stefano Guerrato (per lui, stagione finita), ma con Pietro Figlioli di nuovo a disposizione dopo un debilitante attacco influenzale, la formazione di Sandro Bovo offre una prestazione non brillante ma senz’altro concreta al punto giusto, soprattutto considerando i notevoli carichi di lavoro sostenuti negli ultimi giorni. Per tre tempi, i biancazzurri impongono una progressione che rende la contesa a senso unico: anche se tutt’altro che arrendevoli, i capitolini non riescono a creare problemi degno di nota e, all’ultimo intervallo, sono sotto di otto reti (12-4). Nell’ultima frazione, l’An tira un poco il fiato e la Roma riduce il divario: tra le calottine di casa, tutto l’organico viene utilizzato, con Stefano Morretti e Giuseppe Garozzo a dare il loro contributo nell’ultimo quarto.

«Dopo giorni di allenamenti pesanti – dichiara Valentino Gallo, oggi a segno per tre volte -, era importante mettere alla prova la condizione della squadra e, con una Roma cha ha lottato dall’inizio alla fine, il test è stato soddisfacente. Abbiamo preso troppi gol, evidentemente, la concentrazione ha un po’ risentito delle fatiche accumulate nell’ultimo periodo. Senz’altro, mercoledì, contro l’Eger, daremo il massimo anche per esprimerci con maggiore attenzione: il match con gli ungheresi è fondamentale per il nostro percorso in coppa e, con tutte le forze, vogliamo fare bene».

 

Ufficio Stampa AN Brescia

Print Friendly, PDF & Email