A1 M – Lazio, il regalo più bello

lazio

Nell'ultima gara prima della sosta la splendida vittoria per le aquile che si staccano dal fondo della classifica. Gara piena di emozioni, trionfano i biancocelesti allo scadere 12-11. Tafuro: "Lo meritavamo, ci possiamo salvare". La partita in differita su LazioStyle

Dopo dieci giornate di attesa, arriva finalmente il primo trionfo della Lazio 12-11 in campionato contro l'Acquachiara nella 10^ giornata di A1 ed è una vittoria stupenda, sofferta, combattuta, arrivata al termine di una gara che è stata un'altalena di emozioni. I biancocelesti dopo aver battuto i napoletani in Coppa Italia ad Ostia concedono il bis in campionato al Foro Italico. Sono i primi tre punti conquistati dalla squadra di Massimo Tafuro arrivati dopo una rimonta epica dal 9-11 negli ultimi cento secondi grazie ad un gol di Mele e ad una doppietta di Cannella che ha mandato in estasi il pubblico. Le aquile si staccano dunque dal fondo della classifica scavalcando il Quinto. E' stata la vittoria del gruppo con i veterani Di Rocco e Leporale a stringere i denti scendendo in vasca nonostane le loro condizioni precarie. Il pubblico del Foro Italico è caldo e incita la squadra dall’inizio alla fine, quasi come se già assaporasse la vittoria. I biancocelesti sono carichi e dimostrano di voler arrivare a tutti i costi ad un successo che sarà frutto dello spirito e della costanza dei giocatori che hanno continuato ad allenarsi seguendo il proprio allenatore e a dimostrarsi uniti nonostante le difficoltà di una classifica deficitaria.

LA CRONACA – Al pronti via, Tulli sbaglia un gol davanti al portiere avversario, pochi secondi dopo Ivan Krapic punisce la Lazio. I biancocelesti non demordono e trovano il pari con Leporale, Robinson non ci sta a riporta in vantaggio i napoletani. Nel secondo periodo, Vitale trova il tiro del nuovo pari, ma l’Acquachiara con Cupic trova il terzo vantaggio. Lanzoni allunga su rigore, però due volte Giorgi e Maddaluno regalano il pari alla Lazio all’intervallo, in mezzo il gol di Steardo (5-5). Nel terzo tempo la Lazio prova a scappare con due gol di Cannella e uno di Vitale, gli ospiti però la raggiungono con Steardo, Lanzoni e Cupic (8-8). Del Basso e Stendardo ribaltano il risultato in favore dell’Acquachiara nell’ultimo periodo, Tulli prova a riaccendere le speranze per le aquile acquatiche, ma Del Basso riporta subito sul +2 gli ospiti (8-10). Segnano Tulli, poi Del Basso (9-11) Negli ultimi due minuti il cuore della Lazio è grande e, quando tutto sembrava perso, i ragazzi di Tafuro ribaltano il risultato con la rete di Mele e i due centri di Cannella (12-11). Adesso la lunga sosta che permetterà alla squadra di recuperare dagli infortuni e presentarsi al meglio nell'anno nuovo: si tornerà in vasca il 14 gennaio fuori casa contro il Trieste. In tribuna ad assistere alla gara l'ex cuore laziale Diego Latini insieme al figlio Gabriel, la nuova mascotte della Lazio Nuoto.

L'allenatore della Lazio Nuoto, Massimo Tafuro: "Il panettone lo avremo mangiato anche se non avessimo vinto – scherza – Non abbiamo mollato mai, continuando a lavorare senza scomporci più di tanto per i risultati che non arrivavano. Siamo stati premiati, per noi è una lezione importante. E' andata in scena una partita strana, si sono create delle situazioni non lineari ma alla fine abbiamo portato a casa i tre punti. Mi è piaciuta la grinta dei ragazzi, stasera la squadra è stata più costante, questa è stata la vera differenza con le altre partite. Inoltre, soprattutto nella prima metà della partita abbiamo fatto benissimo con l'uomo in più. Ora durante la sosta proveremo a recuperare i giocatori infortunati. Spero che questo risultato ci porti la consapevolezza, ci dia la convinzione che ce la possiamo fare e se ce la facciamo avremo compiuto qualcosa di importante".

LA LAZIO IN TV – Grazie alla collaborazione con la Lazio Calcio, la partita Lazio-Acquachiara sarà trasmessa mercoledi 21 dicembre alle 21.30 e venerdi 23 dicembre alle 19.

IL TABELLINO

SS LAZIO NUOTO-CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA 12-11

SS LAZIO NUOTO: Correggia, Tulli 1, Colosimo, Ambrosini, Vitale 2, Di Rocco, Giorgi 2, Cannella 4, Leporale 1, Narciso, Maddaluno 1, Mele 1, Washburn. All. Tafuro

CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA: Lamoglia, Del Basso 2, Tozzi, Steardo 3, Sanges, Robinson 1, Barroso, Cupic 2, Lapenna, Krapic 1, Confuorto, Lanzoni 2 (1 rig.), Cicatiello. All. Porzio

Arbitri: Centineo e Savarese

Parziali 1-2, 4-3, 3-3, 4-3

Spettatori 300 circa; superiorità Lazio 10/17/; Acaquachiara 4 + 1 R/14; usciti per limite di falli per la Lazio nel secondo tempo Maddaluno e nel quarto tempo Vitale, per l'Acquachiara nel terzo tempo Robinson e nel quarto tempo Steardo e Lanzoni.

Print Friendly, PDF & Email