A1 M – Nuoto Catania, terza sconfitta consecutiva

La Seleco Nuoto Catania è stata sconfitta dalla Lazio Nuoto per 12-8

Catania 09 dicembre 2017 – “La peggiore partita della stagione”. Emblematiche le parole del tecnico etneo Giuseppe Dato, a margine della sconfitta subita dalla Seleco Nuoto Catania a Roma contro la SS Lazio Nuoto. Dopo un primo quarto equilibrato, terminato sul 3-3, gli ospiti sono usciti mentalmente dal gioco, subendo eccessivamente i laziali che hanno allungato con un parziale di 4-1: “I dati sono oggettivi – continua il tecnico – abbiamo sbagliato gara proprio in un momento decisivo di questo inizio di stagione. Già dai primi minuti si era capito che non eravamo entrati in acqua con il piglio giusto. Siamo stati sovrastati sotto tutti i punti di vista, qualitativo, fisico ma soprattutto mentale. Abbiamo sbagliato tutti, me compreso, abbiamo commesso degli errori ma per l’importanza del momento il peccato più grave è stato l’atteggiamento”. Dopo il cambio di campo, non si è avvertito un cambio di ritmo di Kacar e compagni che hanno continuato a subire le giocate di Cannella e Leporale, abili ha controllare la partita e allungare fino al 12-6. Nel finale le reti di Lucas e Russo hanno incrementato solo le statistiche per la Nuoto Catania: “In altre occasioni abbiamo avuto reazioni veementi che ci hanno riportato in partita, ma non oggi. Non è la prima volta che dimostriamo di essere 13 individui e non una squadra ed è un peccato vista l’unione del gruppo fuori dall’acqua, gente che sta bene insieme. Dobbiamo quindi trovare il modo per trasportare la stessa coesione in acqua”.

 

SS LAZIO NUOTO – SELECO NUOTO CATANIA 12-8

SS LAZIO NUOTO: Correggia, Tulli, Colosimo, Spione 1, Gianni, Di Rocco, Giorgi 2, Cannella 3 (1 rig.), Leporale 3, Vitale 1, Maddaluno 2, Sebastiani, Mariani. All. Sebastianutti

SELECO NUOTO CATANIA: Jurisic, Lucas 1, Torrisi, La Rosa, Sparacino, Russo 1, Torrisi, Danilovic 2, Kacar, Privitera 2, Divkovic 1, Kovacic 1, Graziano. All. Dato

Arbitri: Collantoni e Frauenfelder

Parziali 3-3, 4-1, 3-2, 2-2
Uscito per limite di falli Danilovic (Seleco Nuoto Catania) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Lazio 3/7 + un rigore realizzato, Nuoto Catania 4/8. Spettatori 400 circa.

 

 

Ufficio Stampa Nuoto Catania
Currò Francesco Salvatore

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email