A1 M – PN Trieste affronta il Torino 81

Filippo Ferreccio

SFIDA AD UNA DIRETTA RIVALE

BRAZZATTI: “PARTITA IMPORTANTE PER IL MORALE”

Impegno casalingo importante per la Pallanuoto Trieste. Sabato 28 aprile, nella decima giornata di ritorno del campionato di serie A1 maschile, alla “Bruno Bianchi” la squadra alabardata affronterà il Torino 81. Inizio fissato alle ore 16.00.

QUI PALLANUOTO TRIESTE Il gruppo sponsorizzato Samer & Co. Shipping si prepara ad un altro confronto diretto, una sorta di anticipo di quanto potrebbe accadere tra un mese ai play-out. Il Torino 81 infatti è penultimo in classifica con 7 punti, esattamente 7 in meno rispetto alla Pallanuoto Trieste, e con ogni probabilità sarà tra gli avversari degli alabardati negli spareggi salvezza. Ma la squadra guidata da Andrea Brazzatti pensa soprattutto all’immediato e al cospetto dei piemontesi proverà a ripetere le belle prestazioni prodotte con Bogliasco e Savona. “Ci teniamo a fare bene – spiega l’allenatore e direttore sportivo della Pallanuoto Trieste – è una gara che non conta per la classifica, ma che potrebbe influire e non poco sul morale. Sarebbe importante conquistare i tre punti per proseguire al meglio nel nostra marcia di avvicinamento ai play-out”. Un solo dubbio per quanto riguarda la formazione da mandare in vasca con il Torino 81, ovvero quello legato alle condizioni di Amel Turkovic. Il difensore classe ’95 è uscito malconcio dal match di Savona causa una botta alla mano. Non dovesse recuperare, è pronto il giovane Andrea Mladossich (2002). Il gruppo si è allenato con buona intensità in settimana e tutti gli atleti a disposizione di Andrea Brazzatti appaiono in discrete condizioni di forma. Dal punto di vista tattico, il tecnico triestino ha le idee chiare: “Il Torino sfrutta tanto il forte centroboa Pavlovic, dovremo controllarlo con grande attenzione. Sugli esterni bisognerà tenere d’occhio soprattutto Vuksanovic e D’Souza, ovvero i tiratori più pericolosi. Mi aspetto una gara con tante espulsioni a loro favore, sarà fondamentale giocare bene con l’uomo in meno”.

QUI TORINO 81 E’ stata una stagione difficile per la squadra allenata da Simone Aversa. In campionato i piemontesi hanno raccolto due vittorie (entrambe con il fanalino di coda Acquachiara) e pareggiato con l’Ortigia Siracusa (8-8 alla Monumentale il 25 novembre 2017). Anche il Torino, quindi, proprio come Pallanuoto Trieste e Bogliasco, si giocherà la proprie possibilità di salvezza ai play-out. L’elemento cardine del gioco è senza dubbio il veterano Ivan Vuksanovic (classe 1981), 35 gol in A1. Accanto a lui i talentuosi Cristian Gandini, Reuel D’Souza (canadese) e il comasco Francesco Gaffuri garantiscono notevole pericolosità al tiro. Ma probabilmente il giocatore più temibile è il gigantesco centroboa croato Boris Pavlovic, difficilmente marcabile quando prende posizione sui 2 metri, se non rincorrendo al fallo grave (e il Torino in campionato ha guadagnato 190 espulsioni, 70 in più rispetto alla Pallanuoto Trieste).

Sono tre i precedenti tra Pallanuoto Trieste e Torino 81 nel massimo campionato maschile e uno in Coppa Italia. Con due vittorie alabardate, un pareggio e un successo piemontese in coppa. L’ultimo confronto in ordine di tempo è quello del 23 dicembre 2017, quando gli alabardati si imposero alla Monumentale per 7-10.

 

GLI ARBITRI La gara tra Pallanuoto Trieste e Torino 81 sarà diretta dagli arbitri Daniele Bianco di Rapallo e Fabio Brasiliano di Camogli; delegato Dante Saeli.

 

COME SEGUIRE LA PARTITA Servirà tanto tifo alla squadra alabardata, quindi il modo migliore per seguire il match è senza dubbio affollare la tribuna della “Bruno Bianchi”. La pagina Facebook della Pallanuoto Trieste (www.facebook.com/pallanuototrieste) pubblicherà gli aggiornamenti live sul match.

LA GIORNATA Dopo gli anticipi del 25 aprile, restano cinque partite da giocare in questo decimo turno di ritorno. Il Bogliasco ha l’obbligo di battere il Savona quarto in classifica nel derby ligure se vuole accorciare le distanze dal Posillipo (sconfitto mercoledì dalla Pro Recco) e forse anche dalla Lazio, attesa dalla difficile trasferta sul campo della Canottieri Napoli. Catania e Florentia si affrontano in un match tra squadre sostanzialmente tranquille, compito facile per l’Ortigia Siracusa opposta al fanalino di coda Acquachiara.

LA CLASSIFICA Recco, Brescia, Sport Management e Posillipo hanno una partita in più. Catania e Lazio una partita in meno. Pro Recco 69, An Brescia 63, Sport Management 58, Rn Savona 41, Ortigia Siracusa 38, Canottieri Napoli 35, Rn Florentia 32, Catania 27, Lazio 26, Posillipo 25, Bogliasco 17, Pallanuoto Trieste 14, Torino 81 7, Acquachiara 0.

 

 

www.pallanuototrieste.com

Print Friendly, PDF & Email