A1 M – Trieste regge il confronto ma la SP Management passa alla Bianchi

 

EQUILIBRIO PER DUE TEMPI, POI L’ALLUNGO OSPITE

Nell’undicesima giornata del campionato di serie A1 maschile, alla “Bruno Bianchi” una buona Pallanuoto Trieste è stata battuta (come da pronostico) dallo Sport Management per 3-9. La squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping ha comunque retto bene il confronto con una delle formazioni più forti e organizzate del panorama europeo. “Sono soddisfatto – spiega a fine gara il direttore sportivo alabardato Andrea Brazzatti – i ragazzi hanno seguito alla lettera le indicazioni tattiche del nostro allenatore e ne è uscita una prestazione positiva. Peccato per aver preso un paio di gol evitabili, ma in vasca ho visto lo spirito giusto e tanta concentrazione”.

Krstovic è costretto a rinunciare a Giacomini, bloccato da un problema muscolare, e schiera nei 13 il classe 2001 Giovanni Diomei, che farà anche il suo esordio nel massimo campionato nazionale. L’avvio di gara è molto equilibrato, la Pallanuoto Trieste è attenta soprattutto a chiudere le micidiale ripartenze degli ospiti e un paio di prodigiosi interventi di Lazovic negano il vantaggio ai padroni di casa. Lo Sport Management passa con un gol in controfuga di Petkovic: 0-1 alla fine del primo periodo. In fase difensiva la Pallanuoto Trieste tiene benissimo e anche il secondo periodo scorre via sulle ali dell’equilibrio. A 90’’ dal cambio di campo gli ospiti trovano lo 0-2 con Blary in situazione di superiorità numerica.

Nel terzo periodo la seconda forza del torneo allunga con decisione nel punteggio. Un rigore di Figlioli, i gol in superiorità di Edoardo Di Somma e Gallo, e una girata di Valentino dalla posizione di centroboa spingono lo Sport Management sullo 0-6 a metà tempo. La Pallanuoto Trieste però non si lascia travolgere e tiene botta. Una percussione di Petronio vale l’1-6, poi Luongo nell’ennesimo uomo in più concesso agli ospiti scrive 1-7.

Negli ultimi 8’ la Pallanuoto Trieste cerca con coraggio di limitare il passivo. Gogov indovina l’angolo giusto per il gol del 2-7, poi una controfuga permette a Petkovic di realizzare in solitudine il 2-8. A 1’ dalla fine Vico insacca il 3-8 con uno splendido movimento dalla posizione di centroboa, ma c’è ancora il tempo per un altro gol in superiorità numerica per lo Sport Management, siglato da Valentino per il definitivo 3-9.

“Abbiamo fatto tante buone cose – conclude l’allenatore della Pallanuoto Trieste Miroslav Krstovic – e anche qualche errore un po’ ingenuo. Però la squadra ha giocato, soprattutto in fase difensiva siamo stati bravi a contenere giocatori fortissimi. Abbiamo ancora grandi margini di miglioramento, lavoriamo e guardiamo avanti con sempre maggior fiducia”.

 

PALLANUOTO TRIESTE – SPORT MANAGEMENT 3-9 (0-1; 0-1; 1-5; 2-2)

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Petronio 1, Ferreccio, Giorgi, G. Diomei, Gogov 1, Turkovic, Vico 1, Spadoni, Blazevic, Mezzarobba, Persegatti. All. Krstovic

SPORT MANAGEMENT: Lazovic, E. Di Somma 1, Blary 1, Figlioli 1, Fondelli, Petkovic 2, Drasovic, Gallo 1, Mirarchi, Luongo 1, Panerai, Valentino 2, Nicosia. All. Baldineti

Arbitri: Centineo e Romolini

NOTE: nessuno uscito per limite di falli; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 0/3, Sport Management 5/10 + 1 rigore; spettatori 600 circa

 

 

www.pallanuototrieste.com

Print Friendly, PDF & Email