A2 F – Alla Bianchi PN Trieste batte il Promogest in rimonta

Lucrezia Cergol

Nella seconda giornata di ritorno del campionato di serie A2 femminile (girone Nord), una Pallanuoto Trieste mai doma si impone alla “Bruno Bianchi” sul Promogest Quartu per 10-9. Le orchette scavalcano così la squadra cagliaritana in classifica e si installano prepotentemente in zona play-off (secondo posto momentaneo in attesa del match domenicale tra Css Verona e Varese Olona). Successo sofferto ma meritato, arrivato dopo una prestazione di carattere. “E’ stata una battaglia – spiega l’allenatrice della Pallanuoto Trieste Ilaria Colautti – all’inizio abbiamo un po’ sofferto, causa i tanti errori in attacco. Ma le ragazze ci hanno sempre creduto, conquistando tre punti molto importanti”.

Il Promogest ha tanta esperienza e parte meglio rispetto alle orchette. Atzori porta avanti le ospiti in superiorità numerica (0-1), Trieste fallisce un paio di facili occasioni e le cagliaritane non perdonano. Atzori guadagna un rigore e Abbate scrive 0-2. Lucrezia Cergol tiene a galla la squadra di casa, ma Melis colpisce due volte dalla lunga distanza: 2-4 alla fine del primo periodo. In apertura di seconda frazione arriva anche il 2-5 del Promogest con Steri. Sul -3, inizia la lenta rimonta della Pallanuoto Trieste. Lucrezia Cergol si fa parare un rigore da Cantori, ma nell’azione successiva arriva il gol di Elisa Ingannamorte (3-5 a 6’33’’ dalla fine del tempo). Trieste costruisce tanto ma concretizza poco e bisogna aspettare quasi 5’ per vedere un altro gol. Klatowski finalizza con precisione una superiorità numerica e al cambio di campo il match è completamente riaperto sul 4-5.

Le cagliaritane sono chirurgiche in attacco e dopo 1’ di gioco nel terzo periodo Abbate trasforma il rigore del nuovo +2 (4-6). Le orchette però non mollano la presa e Jankovic insacca in superiorità: 5-6. Il Promogest si affida alle invenzioni della giocatrice più talentuosa e con un gran movimento dalla posizione di centroboa la solita Abbate insacca il 5-7. Gli ultimi 90’’ del tempo però sono tutti per la Pallanuoto Trieste. Guadagnin trova il varco giusto sul primo palo (6-7), subito dopo arriva il tanto agognato pari (7-7) firmato da Klatowski. Si entra negli ultimi 8’ di gara in perfetto equilibrio. Trieste è più brillante dal punto di vista fisico. Passano appena 23’’ dall’inizio del quarto periodo e Lucrezia Cergol firma il primo vantaggio delle orchette (8-7). Simonetti trova l’8-8 a stretto giro, poco dopo la solita Lucrezia Cergol trasforma un pallone vagante in un delizioso pallonetto che vale il 9-8. Il Promogest non si arrende e Arbus impatta in superiorità numerica (9-9), sempre in superiorità numerica arriva il 10-9 firmato Jankovic. Alla fine mancano 4’25’’, nel corso dei quali la Pallanuoto Trieste sbaglia due comode opportunità per chiudere i conti ma in difesa non concede nulla alle ospiti. E alla sirena la giovane squadra alabardata può giustamente esultare.

 

PALLANUOTO TRIESTE – PROMOGEST QUARTU 10-9 (2-4; 2-1; 3-2; 3-2)

PALLANUOTO TRIESTE: S. Ingannamorte, Zadeu, Favero, Gant, Klatowski 2, L. Cergol 4, B. Cergol, E. Ingannamorte 1, Guadagnin 1, Rattelli, Jankovic 2, Russignan, Krasti. All. I. Colautti

PROMOGEST QUARTU: Cantori, Abbate 3, Atzori 1, Arbus 1, Schiavo, Melis 2, Pozzobon, Porcu, Simonetti 1, Cannata, Steri 1, Bellisai. All. Perra

Arbitro: Bianco

NOTE: uscite per limite di falli Abbate (P) e Klatowski (T) nel quarto periodo; nel secondo periodo Cantori (P) ha parato un rigore a L. Cergol; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 4/7 + 1 rigore, Promogest Quartu 2/8 + 2 rigori; spettatori 150 circa

 

 

www.pallanuototrieste.com

Print Friendly, PDF & Email