A2 F – An Brescia, fare tesoro di quanto accaduto nel girone d’andata

Fare tesoro di quanto accaduto nel girone d’andata, e rilanciarsi con grande grinta nella seconda metà della stagione: è con questo stato d’animo che l’An Brescia femminile si appresta a ricevere la compagine del 2001 Padova, per il decimo turno (primo di ritorno) di A2. L’appuntamento è domenica, alle 15.30, alla piscina di Mompiano. Con la zona salvezza (diretta) distante quattro lunghezze, la squadra di Edvin Calderara è pronta a disputare la seconda parte del campionato con il coltello tra i denti, per muovere una classifica che, con tre punti all’attivo, la vede, sì, ancora in ultima posizione, ma con la zona playout abbondantemente alla portata (Locatelli è penultima a quota quattro, e Lerici terz’ultimo a quota sei). In tal senso, le leonesse sanno bene che tappe importanti per questa possibile rimonta, saranno gli impegni casalinghi e, per dopodomani, le intenzioni sono di buttare cuore e anima oltre l’ostacolo.

«Domenica – dichiara il tecnico biancazzurro, Calderara – dovremo dimostrare quanto siamo cresciuti rispetto alla gara d’andata giocata a Padova. Anche se non arriviamo da un periodo positivo, sono senz’altro fiducioso perché, in più di un’occasione, abbiamo visto che il potenziale non ci manca e le ragazze sono molto motivate e non vedono l’ora di esprimere il vero valore del gruppo. Per conquistare i tre punti dovremo fare leva sulla forza del collettivo, giocando con un grande spirito di sacrificio e con la cattiveria agonistica che occorre per essere concreti in attacco».

 

Ufficio Stampa AN Brescia

Print Friendly, PDF & Email