A2 F – La Css Verona conquista i playoff

Francesca Cressoni

Promogest – Css Verona 8-10
Parziali: 2-1, 1-5, 2-0, 3-4

Promogest: Pedrazzini (P), Abbate (3), Atzori, Arbus (4), Schiavo, Melis, Galdini, Stocchino, Simonetti, Cannata, Steri (1), Bellisai, Cantori. All. Milardovic

Css Verona: Mattioni (P), Castagnini, Cressoni (2), Russo (1), Borg (2), Peroni (1), Braga (3), Carli, Nicolis, Prandini, Carotenuto, Bosello (1). All. Zaccaria

Arbitro: Scillato

Ora è aritmetico: la Css Verona disputerà i playoff per la promozione in serie A1. La squadra di Giovanni Zaccaria ha finalmente staccato il biglietto per la fase post gironi grazie all’importante vittoria sul campo del Promogest per 10-8 (parziali 1-2, 5-1, 0-2, 4-3 in favore delle veronesi).

Tre fattori potevano disturbare le veronesi: la lunga trasferta in casa di una squadra che a Verona aveva costretto la Css al pareggio; qualche difficoltà di organico dopo la partita di metà settimana a Padova; la vicinanza ad un traguardo che per la società scaligera era storico. E all’inizio Prandini e compagne si ritrovano ad inseguire, prima per la rete di Abbate, raggiunta dal pareggio di Elena Borg, poi dal nuovo vantaggio sardo con Steri. Il colpo pesante le ospiti lo piazzano nella seconda frazione di gioco, raggiungendo e sorpassando le avversarie grazie ad una tripletta di Ines Braga ed alle reti di Francesca Cressoni ed Annalisa Bosello. Qualche patema d’animo arriva prima e dopo l’intervallo lungo, con tre reti consecutive ad opera di Abbate, Arbus e nuovamente Abbate. Ma la Css non si fa riprendere nemmeno nel pirotecnico ultimo tempo, in cui si scatena Arbus con un tris personale, inutile per effetto delle reti Borg, Silvia Russo, Giorgia Peroni e ancora Cressoni.

Il tecnico Zaccaria inquadra la prova della sua squadra: «Grande risultato ottenuto giocando un secondo tempo di ottima qualità, sia in difesa che in attacco. Nel terzo tempo invece abbiamo sbagliato moltissimo davanti, permettendo al Promogest di rientrare in partita. Qui c’è stata una grande reazione di carattere e l’incontro è stato portato a casa con il cuore e con i muscoli, più che con la tattica».

Chiude con parole di soddisfazione per il piazzamento playoff raggiunto: «Ottima prestazione del gruppo, dove ogni giocatrice ha dato il suo contributo per ottenere questo risultato, sia in questa partita che in tutto il campionato».

I tre punti conquistati in Sardegna rendono la formazione biancazzurra irraggiungibile dal Trieste, quarta classificata. Ad un turno dal termine della prima fase è ancora tutto in bilico, poiché la Css potrebbe ancora vincere il girone, ma anche venire sorpassata dal Bologna e chiudere così terza classificata.

 

 

Css Verona

Print Friendly, PDF & Email