A2 F – l’F&D H2O ai nastri di partenza

Mister Di Zazzo non si nasconde: “Dobbiamo fare bene e impegnarci al massimo”

Dopo l’entusiasmante stagione appena trascorsa, la Serie A2 Femminile dell’F&D H2O tornerà in vasca il prossimo 21 gennaio nell’impianto amico della Piscina “Tortuga”. La compagine di Velletri, unica realtà cittadina a disputare la massima serie, riparte dalla serie A1 sfiorata nei play off di giugno e al timone c’è mister Di Zazzo, autore insieme a tutte le ragazze e al presidente Perillo di quello che è stato un cammino entusiasmante nel 2016-2017.
Adesso, però, si ricomincia da capo e con una responsabilità maggiore vista l’importanza che il nome di Velletri e dell’F&D H2O hanno acquisito in campo nazionale.
Il tecnico Di Zazzo, come di consueto, ha le idee chiare e nelle prime dichiarazioni stagionali non si nasconde pur imponendo a tutti la massima attenzione. “L’obiettivo di quest’anno è confermarci e raggiungere i piani alti della classifica. Poi se sarà il primo, il secondo o terzo posto, quello lo deciderà il campo”.
Un intento ben preciso per l’allenatore veliterno, che analizza il campionato e fa i nomi di quelle squadre che a suo avviso partono con i favori del pronostico: “Le forze del campionato sono le stesse della passata stagione, e oltre a noi, sicuramente Ancona ed Acquachiara Napoli hanno individualità importanti. Poi ci sono la Roma Vis Nova e il 3t Frascati che hanno cambiato molte giocatrici allestendo squadre di tutto rispetto. Attenzione al Pescara che ha ringiovanito la squadra e che crescerà nell’arco della stagione”. Tante promesse e molto equilibrio, dunque, come conferma lo stesso Di Zazzo: “Probabilmente non ci sarà una squadra materasso e sicuramente sarà un girone Sud molto impegnativo”. Dopo una stagione da capolista e record su record, la responsabilità è cresciuta ma il tecnico non si preoccupa più di tanto delle pressioni: “Le pressioni ci sono, ci saranno e ci sono state anche la passata stagione quando sono cominciati ad arrivare i risultati. Lo scotto lo abbiamo pagato alla finale play off, dove abbiamo incontrato una squadra più esperta di noi e abituata a certe partite. Se vogliamo ambire a certi risultati – puntualizza Di Zazzo – è anche normale che ci siano pressioni, ma le vivremo come sempre uniti e cercheremo di superare i momenti no, che arriveranno, insieme e da vero gruppo”.
“La squadra può ambire ai piani alti – ha aggiunto il mister – e quale sarà la posizione finale lo vedremo a stagione finita”. La prima partita è in calendario per domenica 21 gennaio, alle ore 15.00, in casa: si affronteranno in vasca l’F&D H2O e una matricola: “Giocheremo con una neopromossa, Torre del Grifo Catania, che è una squadra da non sottovalutare poiché ha preso giocatrici dalla Guinness Catania retrocessa la passata stagione, e dall’Ortigia Siracusa, che ha rinunciato al campionato di A2”. A dispetto dell’esordio in A2, quindi, le siciliane non saranno un avversario semplice: “Hanno buone giocatrici ma bisogna vedere quanto tempo hanno avuto per amalgamarsi, per noi è meglio affrontarle subito perché sono una di quelle squadre che migliorerà giocando. Non dovremo prendere la partita sottogamba – ammonisce Di Zazzo – soprattutto perché è la prima di campionato e la prima è sempre la prima”. Nei prossimi giorni verrà ufficializzata la rosa delle giocatrici a disposizione dello staff tecnico, ma l’F&D H2O intanto prosegue spedita la marcia di avvicinamento verso il nuovo esordio stagionale e sicuramente darà fillo da torcere, appassionando il pubblico che si spera risponda sempre numeroso alle chiamate della compagine di Velletri.

 

F&D H2O Velletri

Print Friendly, PDF & Email