A2 F – Locatelli in gara per tre tempi

Padova 2001-U.S. Luca Locatelli Genova 8-4 (2-1; 2-1; 2-2; 2-0)

2001 Team Padova: Zingaropoli, Al Masri, Mazzolin 1, Zorzi, Schiavon, Tofanin 1, Grigolon 1, Pegoraro, Ciocci 2, Dall’Armi, Tognon 1, Lascialandà 1, Bozzolan 1. All. Galina Rytova.

US Locatelli: Bolla Pittaluga, Figari 2, Banchi, Tedesco 1, Ravenna 1, Bissocoli, Bianco, Nucifora, De Carli, Valsecchi, Cabona, Isetta, Avenoso. All.: Stefano Carbone

Arbitro:Pagani Lambri
Superiorità numeriche: Padova 2 su 5; Locatelli Genova 0 su 7

Una Locatelli sprecona resta in partita più di tre tempi e poi cede ad un Padova certamente più cinico e meritevole.
La differenza di classifica fa pensare ad un incontro segnato, ma le ragazze di Carbone durante l’incontro si dimostrano all’altezza della situazione già dal primo tempo che si inaugura con una rete in superiorità numerica della Mazzolin, cui risponde il capitano Jamila Tedesco, ma una assurda leggerezza difensiva regala una grossa chance a Bozzolan che non si lascia pregare e trafigge una incolpevole Maria Bolla Pittaluga che anzi salva la sua squadra dal break nel finale della frazione. Nel secondo tempo una ottima Figari raggiunge il pareggio, la Locatelli si scuote e realizza anche il vantaggio, ma Pagani Lambri proprio sul tiro a rete assegna una espulsione a favore delle genovesi che, come da legge di Murphy, ovviamente sbaglia,  e così si resta a lungo sul 2-2 fino a quando Tognon riporta a 1′ dal termine le sue in vantaggio. Negli ultimi cinquanta secondi però Nucifora prima incredibilmente non tira dopo essersi trovata a tu per tu con Zingaropoli in seguito all’espulsione temporanea di Lascialandà, poi dopo un recupero difensivo consegna letteralmente la palla alle avversarie che realizzano con la Grigolon a fil di sirena.Dal 3-3 praticamente in cassaforte al 4-2, una mazzata che le lontre si porteranno sulle spalle fino alla fine. Ciò nonostante ancora Figari ad inizio ripresa fa prove di riaggancio siglando da fuori il -1 (4-3), ma Ciocci ristabilisce le distanze. Pagani Lambri, il direttore di gara, non è in vena di sconti e dopo avere ammonito le venete per simulazione espelle Dall’Armi che reitera il comportamento scorretto, ma ancora una volta la Locatelli si lascia scappare l’opportunità di riavvicinarsi e viene castigata ancora da Ciocci, bravissima a siglare il 6-3 proprio in superiorità numerica. Ma non è ancora il momento di arrendersi per la squadra genovese e la sveglia la dà una delle tante giovanissime in vasca, Vittoria Ravenna, classe 2005 che trafigge da fuori Zingaropoli e tiene vivo il match fino al quarto tempo, nel quale però la squadra della Rytova (seguita fin quasi a bordo vasca dalla sua piccola e bellissima Ayla) chiude il match con una splendida realizzazione di Tofanin in una delle prime azioni dell’ultima frazione e poi nel finale con un tiro tutt’altro che irresistibile di Lascialandà sul quale l’estremo difensore ligure commette un errore grave per quanto rilevante solo ai fini statistici, il match è in ghiaccio per le patavine che restano salde all’ultimo gradino del podio virtuale della classifica mentre per la Locatelli una sconfitta preventivabile, ma anche una occasione persa, ma anche la riprova di una crescita globale della squadra ed in particolare delle giovanissime  che fa ben sperare per il proseguio.
Commento del tecnico della Locatelli Genova, Stefano Carbone: “Stiamo crescendo, ma per sperare di salvarci dobbiamo farlo molto più velocemente, e soprattutto non possiamo permetterci prestazioni meno che positive da parte delle poche giocatrici esperte che devono essere traino ed esempio per le più giovani, ed in questo le avversarie oggi hanno fatto meglio di noi. Peccato, devo dire che alla fine valuto questo incontro una chance buttata al vento, tanto più che alla fine se il portiere avversario ha fatto un figurone abbiamo certamente dei meriti, per avere tirato molto, ma anche grosse colpe, per non averla messa sufficientemente in difficoltà. Chi merita un applauso invece è stato il direttore di gara, davvero molto bravo, attento, competente e rispettoso del regolamento e del gioco delle due squadre, davvero grande prestazione.Ora abbiamo una partita per noi proibitiva domenica, ma sarà un ottimo modo per prepararci alla partita di Lerici, crocevia fondamentale della nostra stagione.”

 

U.S.Luca Locatelli Genova a.s.d.

 

 

Print Friendly, PDF & Email