A2 F – Messina – Acquachiara 8-16

MESSINA-ACQUACHIARA 8-16 (1-3, 2-4, 5-5, 0-4)

Messina: Laganà, Oliveri, Atigue, Colosi, Misiti M. 3, Zangla, Gallo G. 1, Tamagnone 4, Misiti F., Majolino, Rella, Celona. All. Radicchi.

Carpisa Yamamay Acquachiara: Cipollaro, Di Maria, De Magistris 8, Scarpati A., Migliaccio 1, Pignataro, Mazzola 1, Tortora 2, Giusto, Carotenuto, Foresta 4, De Bisogno, D’Antonio. All. Damiani.

Arbitro: Chimenti.

IL COMUNICATO DELLA CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA

Vittoria annunciata delle Ach Girls a Messina contro il fanalino di coda del girone Sud.
Successo nettissimo. “Però la nostra prestazione – sottolinea Barbara Damiani – è stata poco brillante: in difesa abbiamo concesso troppo.
In attacco primato stagionale di Adele De Magistris: 8 gol. Nessun atleta, neanche in campo maschile, quest’anno ha fatto altrettanto in serie A.
Grazie a questo successo la Carpisa Yamamay Acquachiara chiude il girone d’andata a quota 20, un bilancio soddisfacente considerati anche i continui problemi di formazione con i quali deve convivere Barbara Damiani per gli impegni lavorativi delle sue atlete. Sei vittorie, due pareggi e una sola sconfitta (in casa della capolista Vela ancona) il dettaglio della prima parte di campionato, che si è conclusa in modo positivo grazie anche al pareggio tra Sporting Flegreo e Cosenza nel big match della nona giornata: un risultato che ha consentito alle Ach Girls sia di portarsi ad una sola lunghezza dal secondo posto del Flegreo sia di staccare il Cosenza, adesso a -3 dal terzo posto dell’Acquachiara.

 

Mario Corcione

Print Friendly, PDF & Email