A2 F Play Off – Css Verona nella tana dell’Acquachiara per avanzare

Tecnicamente quello di domani alle ore 12.00 sarebbe il primo match ball Css per raggiungere la finale di playoff. Tuttavia, dopo la prima gara di semifinale, di sicuro Giovanni Zaccaria e le sue ragazze non vedranno così in leggerezza la questione.Giovedì alle Piscine Monte Bianco l’Acquachiara ha combattuto per tutta la partita, non lasciando mai andare via le padrone di casa e sfiorando pure il pareggio a fil di sirena. La Css, che negli ultimi 40 secondi si è fatta quasi rimontare le due reti che aveva di vantaggio, è stata costretta sfoggiare le ottime prestazioni realizzative di Ines Braga ed Elena Borg per tamponare la doppietta di De Magistris e le triplette di Esposito e Mazzola.

Dunque, per domani si attende una sfida aperta a qualsiasi risultato in quel di Napoli. Ecco un botta e risposta con il centroboa Annalisa Bosello, uscita anzitempo dalla prima prova della serie per sanzione disciplinare.

Annalisa, cosa vi aspetta nella partita a Napoli?

Domani sarà una guerra, sarà una partita tosta sia fisicamente che psicologicamente. Memore della partita di giovedì, l’Acquachiara non vorrà sicuramente lasciarci passare a casa propria e le ragazze venderanno cara la pelle.
Ci aspettiamo un avversario col dente avvelenato ma non ci faremo trovare impreparate, anzi.

In cosa vi ha sorpreso l’Acquachiara giovedí sera?

Non ci ha sorpreso. Sapevamo di avere davanti una squadra giovane ma ben organizzata. Dobbiamo farci un grande “mea culpa” perché in attacco abbiamo fatto anche delle cose carine ma in difesa abbiamo commesso veramente degli errori grossolani che non si devono assolutamente ripetere.

Potreste migliorare qualcosa per portare a casa la qualificazione?

Dovremo semplicemente usare la testa.

 

Css Verona

Print Friendly, PDF & Email