A2 F Play Off – Stop Css Verona ad Ancona

 

Prima finale da dimenticare: stop Css ad Ancona

Inizia col piede sbagliato, per squadra e tifosi veronesi, la finale di playoff promozione per salire in serie A1 tra Vela Nuoto Ancona e Css Verona. La compagine scaligera, in trasferta per questa prima prova dell’ultimo atto, rimedia infatti un eloquente 6-2 (parziali 2-0, 2-1, 1-1, 1-0).

Alla piscina “Il Passetto”  del capoluogo marchigiano, la squadra allenata da Giovanni Zaccaria è arrivata con l’entusiasmo per la grande vittoria in semifinale contro l’Acquachiara. Di fronte c’erano due formazioni in condizioni decisamente diverse: la favorita alla promozione era ferma dal 27 maggio, poiché qualificata di diritto alla finale, mentre la Css ha avuto appena due giorni di tempo per smaltire le scorie della semifinale contro le napoletane.

Le doriche, al secondo appuntamento consecutivo in finale promozione – l’anno scorso vennero sconfitte dalla Florentia – non ci stanno a vedere sfumare nuovamente questo traguardo e già nella prima metà della gara cercano di scavare il solco. Alle reti di Ciampichetti ed Altamura risponde la “solita” Ines Braga. Cristina Mattioni neutralizza un rigore di Ferretti, ma è solo una piccola gioia tra le due reti di Quattrini che chiudono la prima parte di gara sul 4-1 in favore del club anconetano. In apertura di terzo quarto Annalisa Bosello va a segno per la Css, ma incredibilmente è l’ultima volta che le veronesi superano Borghetti. In attacco le ospiti non riescono a trovare il bandolo della matassa, così il Vela Nuoto con la doppietta di De Matteis archivia una pratica con qualche recriminazione sull’arbitraggio da parte di Prandini e compagne.

Sintetico il giudizio del tecnico biancazzurro nel post partita: «Partita molto pesante fisicamente. Noi eravamo poco presenti in attacco, dove abbiamo faticato molto e sbagliato altrettanto, anche davanti alla porta».

«La partita – chiude Zaccaria – è stata aperta fino a metà del terzo tempo. Quello è stato per noi il momento peggiore: abbiamo sbagliato due volte davanti porta e non siamo riusciti riaprire l’incontro. Poi la stanchezza si è fatta sentire ed è stato complicato cercare di rientrare sul loro allungo».

Adesso arriva una settimana di pausa per le due contendenti, nella quale sicuramente la Css potrà riordinare le idee in vista della seconda partita della serie. Domenica prossima alle Piscine Monte Bianco il match potrebbe già essere decisivo, poiché con una nuova vittoria di Ancona i discorsi sarebbero chiusi.

 

Vela Nuoto Ancona – Css Verona 6-2

Parziali: 2-1, 2-1, 1-1, 1-0

Vela Nuoto Ancona: Borghetti (P), Strappato, Pomeri, Santandrea, Ferretti, Bersacchia, Di Martino, Ciampichetti (1), Stevelli, De Matteis (2), Altamura (1), Quattrini (2), Andreoni. All. Pace

Css Verona: Mattioni C. (P), Castagnini, Cressoni, Russo, Borg, Peroni, Braga (1), Carli, Nicolis, Prandini, Carotenuto, Mattioni S., Bosello (1). All. Zaccaria

Arbitro: Nicolai

 

SERIE A2 PLAYOFF PROMOZIONE

Finali: Como – Velletri 5-6 (serie 0-1), Ancona – Css Verona 6-2 (serie 1-0)

Prossimo impegno: Css Verona – Vela Nuoto Ancona (24 giugno)

 

Css Verona

Print Friendly, PDF & Email