A2 M – Alla RN Sori servono i fatti

Guardare avanti, l’unica cosa da fare. Non ha senso dire ce la siamo giocata fino alla fine, si è perso di uno con quello, o quell’altro. Adesso servono i fatti, perché se si hanno cinque punti e si è in fondo alla classifica non si può negare ci siano dei problemi, anche solo di mentalità, dovuti alle sconfitte.
Al Sori serve ora più che mai essere squadra, fare gruppo, uscire da questo tunnel di risultati negativi, ma serve il carattere. Già da sabato, una frase già detta e ridetta, ma contro il Torino, squadra forte e seconda in classifica, si devono fare punti.
Non è ancora finita, perché manca tanto e ci saranno tanti scontri diretti da qui alla fine, ma adesso più del gioco conterà la voglia di portare a casa la vittoria contro tutti, senza guardare in faccia nessuno. Se Torino ha perso una sola partita e pareggiato in un’altra occasione, vincendole poi tutte, un motivo ci sarà, aggiungendo anche i due bomber Vuksanovic e Brancatello, al comando della classifica cannonieri. Il Sori ha le carte in regola per mettere in difficoltà i piemontesi, che non sempre hanno vinto dominando, ma i granata devono entrare nell’ordine di idee che non si possono approcciare le gare come sabato con il Lavagna e che serve la rabbia messa invece nei tempi finali per svoltare.

Forza ragazzi

 

RN Sori

Print Friendly, PDF & Email