A2 M – B&B SC Quinto verso il Torino

quinto

Calma, e sangue freddo. Il B&B Sporting Club Quinto, ormai certo del primato nel girone Nord della serie A2 di pallanuoto, è pronto alla gara di sabato (fischio d’inizio alle 18,30) nella vasca del Torino ’81, match valido per la terz’ultima giornata della regular season. Nonostante i biancorossi non siano “obbligati” a fare punti visto che il Camogli, seconda il classifica, è indietro di dieci punti e ne ha solo nove a disposizione, il tecnico Marco Paganuzzi non ha intenzione di cedere il passo tanto facilmente.

“Scenderemo in vasca con la stessa voglia di vincere che abbiamo avuto sino ad ora, e anche di più – osserva – Ci aspettano tre gare difficili, con avversarie di rilievo che si giocano parecchio, in un senso o nell’altro. E noi non abbiamo intenzione di mollare proprio adesso, anche perché bisogna mantenere la giusta tensione sino alla fine per evitare cali in vista dei play out. Giocheremo senza guardare la classifica, sereni ma concentrati. Peraltro ci troveremo davanti ad un Torino reduce dalle vittorie su Camogli e Lavagna, che non ha mai perso nel girone di ritorno, e che ha il miglior attacco del girone. Dovremo stare quindi molto attenti, soprattutto per quel che riguarda la fase difensiva”.

Il tecnico biancorosso non ha comunque intenzione di usare le prossime tre partite come terreno di prova per modifiche sostanziali. “Credo che il modo di giocare di una squadra non si possa cambiare in così poco tempo e non ne varrebbe la pena – dice Paganuzzi – Certo, sto studiando alcuni piccoli cambiamenti, proveremo a metterli in pratica, ma senza stravolgere l’assetto generale. E lo stesso discorso vale anche per i miei ragazzi: manderò in acqua chi mi darà maggiori garanzie di successo. E per valutarli mi bastano gli allenamenti in settimana”.

Infine, un commento sulla vittoria del girone, arrivata con tre turni d’anticipo. “C’è grande soddisfazione, chiaramente – chiude l’allenatore – I miei ragazzi sono cresciuti, siamo diventati una squadra vera. Qualcuno dice che abbiamo avuto fortuna, altri che senza Scanu fra i pali saremmo nelle retrovie. La verità è che nel nostro girone ci sono squadre con più qualità della nostra, ma nessuna ha dimostrato di avere la nostra stessa voglia di vincere”.

 

Sc Quinto – Ufficio Stampa
Pietro Roth

Print Friendly, PDF & Email