A2 M – Brescia WP, in trincea ancora per quattro turni

In trincea ancora per quattro turni con in testa un solo obiettivo: la salvezza. In casa Brescia Waterpolo è questa la situazione alla vigilia della sfida con il Civitavecchia, match che, appunto, aprirà un mese di fuoco. L’incontro con il team di Marco Pagliarini è atteso sabato, alle 15, alla piscina di Mompiano, e sarà valido come diciannovesimo turno di A2 maschile; per i biancazzurri, sarà il penultimo impegno casalingo della stagione (regolare). Volendo, con tutte le forze, la permanenza nella categoria, da parte di Zugni e compagni, è d’obbligo una prontissima reazione dopo il passo falso della scorsa settimana, in casa della Crocera: fin dalla prima palla al centro, il sette di Aldo Sussarello dovrà dare concretezza a una fame di tre punti ben sopra la media, il tutto senza stare a guardare la classifica, né fare calcoli di altro tipo. Magari Civitavecchia può anche avere poco da chiedere alla graduatoria, ma sabato scorso hanno battuto una delle principali pretendenti al salto nella massima serie, ovvero il Torino 81, dimostrando di non avere minimamente esaurito le motivazioni. All’andata finì in parità ma. dopodomani, attenzione e accortezza tecnica, dovranno essere quelle delle migliori occasioni, anche considerando l’assenza dello squalificato Alessandro Balzarini, giovane che si sta rivelando un riferimento sempre più importante.

«Sabato – dichiara il tecnico Sussarello – dovremo assolutamente tenere a bada i nostri vizi di gioventù, ovvero le ingenuità che ci fanno sprecare palloni importanti e, soprattutto, dovremo entrare in acqua con la grinta e l’attenzione che sono mancate con la Crocera. Se vogliamo rimanere in corsa per la salvezza, dobbiamo esprimere atteggiamenti adeguati alla categoria».

 

 

Ufficio stampa An Brescia – Brescia Waterpolo

Print Friendly, PDF & Email