A2 M & F – Gli impegni dell’Acquachiara

Manuel Occhiello

A2 MASCHILE
Domani a S.Maria Capua Vetere (ore 17, ingresso gratuito, arbitri Licari e Piano) c’è Carpisa Yamamay Acquachiara-Cus Unime. Un nuovo, difficile appuntamento per i biancazzurri di Mauro Occhiello in un inizio di stagione da far tremare i polsi, e che comunque l’Acquachiara ha fronteggiato egregiamente conquistando finora 7 punti.

Un ex sulla strada di Mauro Occhiello, il centro montenegrino Filip Klikovac. “Assieme abbiamo vinto l’Euro Cup con il Posillipo. E’ un giocatore che farebbe la differenza nella massima serie, figuriamoci in A2”, sottolinea il tecnico biancazzurro.

Due ex anche per la Carpisa Yamamay Acquachiara, Cesare Russo e Davide Steardo, ultimissimo acquisto quest’ultimo in casa messinese. “Il suo arrivo ha potenziato ulteriormente una squadra già forte”, aggiunge Occhiello.

Una falsa neopromossa, il Cus Unime, che nel suo organico vanta anche Parisi e Sacco, giocatori che hanno una certa confidenza con la porta avversaria. Ottimi singoli, ma anche un valido collettivo, “ne è testimonianza la sconfitta di misura sabato scorso contro la Rari Nantes Salerno. Una partita, quella con i messinesi, che mi piacerebbe affrontare al gran completo”, dice Occhiello. Il tecnico, invece, rischia di dover fare a meno sia di Vincenzo Tozzi (il capitano è febbricitante) sia di suo figlio Manuel, alle prese con un problema alla spalla. “Comunque sia – conclude il tecnico – chi andrà in acqua darà il massimo”.

Martina De Bisogno

A2 FEMMINILE
Domenica scorsa il debutto contro una squadra mai affrontata in precedenza, il Tolentino. Battuto, sia pure di misura, nelle Marche. Domenica prossima, 20 gennaio, un altro appuntamento pieno d’incognite per le Ach Girls di Barbara Damiani: nella piscina “Massimo Galante” di Scampia (ore 12, ingresso gratuito, arbitro Barra) arriva Firenze, squadra contro la quale non ci sono precedenti per il semplice fatto che fino alla stagione scorsa ha giocato nel girone Nord.
Le toscane, al contrario della Carpisa Yamamay Acquachiara, non sono riuscite ad ottenere un risultato positivo all’esordio. A Firenze, domenica scorsa, la Roma Vis Nova ha fatto bottino pieno in una gara avara di segnature (3-4). Potrebbe essere un buon segnale per le Ach Girls, ma Barbara Damiani dice: “In questo campionato, caratterizzato da grande equilibrio, non esistono squadre deboli nè partite facili. Ciò non toglie che punteremo con tutte le nostre forze alla vittoria”.
Forze che stavolta potranno contare anche sull’apporto di Martina De Bisogno, che non è scesa in acqua a Tolentino.

 

Mario Corcione
Acquachiara

Print Friendly, PDF & Email