A2 M – Il centroboa Marco Parisi all’Item Nuoto Catania

Marco Parisi

Primo colpo in entrata per l’Item Nuoto Catania in prospettiva della stagione 2015/2016. La società guidata dal presidente Mario Torrisi ha infatti perfezionato l’arrivo del centroboa napoletano Marco Parisi, cresciuto nelle giovanili del Circolo Canottieri Napoli, che nel prossimo campionato di serie A2 maschile sarà il nuovo terminale offensivo del sette rossazzurro di mister Peppe Dato.

Un centroboa di quantità, qualità e di grande temperamento ma anche dotato di una notevole esperienza sia nella massima serie che nel torneo di serie A2. Classe 1990, 186 centimetri di altezza per 88 chilogrammi di peso, il neo centroboa rossazzurro ha compiuto tutta la trafila del settore giovanile del Circolo Canottieri Napoli per poi approdare in prima squadra in serie A2 maschile. Nella stagione 2012/2013, per il centroboa napoletano un campionato da incorniciare con l’importante contributo di 30 realizzazioni personali per il ritorno nella massima serie della società del Molosiglio. Nelle due successive stagioni 2013/2014 e 2014/2015, le esperienze in serie A1 con le calottine del Circolo Canottieri Napoli e della Roma Vis Nova, condite complessivamente da un bottino di 28 reti personali.

“Sono stato subito entusiasta della proposta della Nuoto Catania – queste le prime dichiarazioni del nuovo centroboa rossazzurro –, conoscendo la storia della società e gran parte dell’organico non è stato difficile mettersi d’accordo in poco tempo. La chiamata di mister Dato è stata poi molto importante perché mi ha fatto capire che mi voleva fortemente. Dopo due stagioni nella massima serie, ho accettato di scendere di categoria ma sapendo di andare in una squadra che lotta per tornare in A1 e per questo, tra le diverse offerte, ho scelto la Nuoto Catania con l’aspettativa di fare un campionato di vertice. Da avversario la Nuoto Catania è sempre stata una delle squadre più ostiche da affrontare, negli ultimi campionati è andata vicina alla promozione e chi lo sa che non sia arrivato finalmente l’anno giusto”.

“Sono molto contento dell’arrivo di Marco Parisi, è il classico giocatore che fa al caso nostro per tanti motivi – afferma mister Peppe Dato –. Un centroboa che all’aspetto tecnico abbina un buon temperamento, fattore importante per trascinare i più giovani della rosa. Un giocatore che tutti vorrebbero avere in squadra piuttosto che incontrare da avversario, ha maturato buone esperienze in questi anni anche nel campionato di A1 e mi auguro che a Catania si possa definitivamente consacrare. L’arrivo di Parisi è inoltre il primo segnale del fatto che la Nuoto Catania non si ridimensiona ma rimane come sempre ambiziosa, stiamo semplicemente scegliendo un percorso diverso, ciclicamente nel corso degli anni abbiamo cambiato qualcosa anche per dare quella vitalità che può tornare utile. Ho allenato in questi due mesi un blocco di una decina di ragazzi delle nostre giovanili e penso che almeno cinque possano essere inseriti stabilmente in prima squadra. I nostri giovani sono inquadrati in un unico progetto tecnico che va dalla prima squadra al settore giovanile e sanno quel che voglio e mi aspetto da loro”.

“L’arrivo di Marco Parisi è un innesto importante, un giocatore di buona scuola, di temperamento e forte dai due metri – dichiara il presidente della Nuoto Catania, Mario Torrisi –. Ha mostrato entusiasmo e forti motivazioni nel venire a Catania preferendo la nostra offerta a quella di altre società e ciò ci ha fatto particolarmente piacere. Contestualmente salutiamo Giacomo Casasola, che non ha accettato la proposta che gli abbiamo fatto, e lo ringraziamo per quanto ha dato alla squadra in queste due stagioni augurandogli le migliori fortune per il futuro. Quest’anno ripartiamo con diverse novità ma con l’ambizione di sempre. Abbiamo accontentato Alessio Privitera, che voleva fare una esperienza in A1, e l’abbiamo girato in prestito al Sori. Il nuovo capitano sarà Nenad Kacar anche perché Cristiano Torrisi per motivi di lavoro non potrà giocare ma al tempo stesso riabbracceremo Giorgio La Rosa che tornerà dagli Usa. Ripartiamo sostanzialmente con un nuovo progetto che prevede un rinnovamento della squadra con l’inserimento di alcuni elementi del settore giovanile che hanno fatto benissimo la scorsa stagione con l’Acicastello in serie B ma come detto restano immutate le ambizioni della società. Come nel DNA della Nuoto Catania, puntiamo a disputare un campionato di vertice e raggiungere i play off per poi giocarci le nostre carte per la promozione”.

 

Ufficio Stampa

Giuseppe Bonaccorso

Print Friendly, PDF & Email