A2 M – Il Lavagna 90 non lascia scampo al Brescia WP

Un Lavagna ’90 determinato non ha lasciato scampo ad un Brescia Waterpolo volenteroso ma decisamente inferiore sul piano tecnico. Si parte ed alla prima azione della gara il Brescia segna dalla distanza. Sembra si prospetti una partita difficile, ma i lavagnesi cominciano a macinare gioco e con efficaci azioni d’attacco si portano sul 4 a 1 a proprio favore alla fine del primo tempo. Nel secondo parziale monologo della squadra di casa che con un secco 5 a 0 chiude il discorso risultato. Ancora nel terzo tempo superiorità per la squadra di casa, che solo nell’ultimo quarto si rilassa e permette agli ospiti di rendere il risultato meno pesante, che si fissa sul 14 a 6 alla fine del match. Come si pensava alla vigilia, la squadra di Andrea Martini si è presentata alla ripresa del campionato in perfetta forma sia fisica che mentale, con tutti i giocatori molto decisi nelle loro azioni e cinici nelle conclusioni. Ci permettiamo di citare l’ottima prova dei due portieri Agostini e Gabutti, che si sono dati il cambio a metà partita, Giorgio Cotella che col suo braccio mancino ha messo in seria difficoltà il portiere avversario segnando ben 5 goals, il solito cecchino Alessandro Casazza con tre reti di cui una si rigore, e la determinazione con cui ha cercato il goal di Lorenzo Magistrini, anche lui autore di tre reti. Da segnalare anche l’esordio stagionale in A2 di Sebastian Botto, dimostratosi all’altezza dei compagni. Quindi una ripresa di campionato positiva per Lavagna ’90, che rimane in scia alla zona play-off.
Sarà più probante la partita di sabato prossimo quando Lavagna’90 affronterà in trasferta il Civitavecchia, vasca e squadra decisamente ostiche per qualunque avversario.

 

Luca Castagnola (addetto Stampa Lavagna 90)

Print Friendly, PDF & Email