A2 M – Il Sori non muore mai

Un Sori che non muore mai. A Imperia, scelta come campo in seguito alla squalifica, i granata pareggiano 6 a 6 grazie a Elphick.
Partono un po’ contratti i ragazzi di Iarossi, oggi in sostituzione dello squalificato Cipollina, ma i meriti sono anche della Crocera che presenta sul perimetro bocche da fuoco di qualità superiore alla media. Nei primi due quarti squadra bloccata ma tenuta a galla da Alessandro Benvenuto, giovane portiere che merita sempre di più la calotta numero uno.
La partita sarebbe potuta scivolare via quasi definitivamente ma è proprio il ragazzino con la “ rossa “ in testa a deviare in out un rigore tirato dal veterano Luca Fulcheris.
Dal possibile 1 – 5 invece inizia una nuova gara con la rimonta sorese, che entrano in vasca dal terzo tempo con un’altra mentalità e consapevolezza di poter fare di più. Azione dopo azione c’è l’idea che i granata possano portare punti a casa. Il quarto tempo è la consacrazione diretta, con il merito anche della lucidità di Iarossi in grado di gestire bene la squadra tecnicamente ed emotivamente. Dopo il 6 a 5 di Giordano la Crocera ha la palla per poterla chiudere ma la difesa del Sori è superlativa e sull’espulsione successiva, seguita dal time out, Elphick ha la personalità per trafiggere Graffigna e dare un punto importantissimo ai suoi con il gol del definitivo 6 a 6.
Da qui deve continuare il cammino intrapreso da diverse settimane, poi le somme si tireranno alla fine.

 

RN Sori

Print Friendly, PDF & Email