A2 M – Il TeLiMar a Roma contro l’Arvalia per mantenere il secondo posto in classifica

Il Club dell’Addaura resta concentrato sull’obiettivo play-off a 2 giornate dal termine della Regular Season

Dopo tre vittorie consecutive con in ultimo la recente grande prestazione dello scorso turno casalingo contro la Cesport Napoli, il TeLiMar vola nella capitale per affrontare domani, sabato 18 maggio, la Roma 2007 Arvalia nella penultima giornata del girone di ritorno del Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile di Serie A2 Sud. Fischio d’inizio al Foro Italico alle ore 16,30 agli ordini degli arbitri Roberti Vittory e Calabrò, con il Club dell’Addaura che punta a mantenere il secondo posto in una classifica cortissima, che vede ancora ben sette squadre contendersi i quattro posti disponibili per i play-off e una bagarre anche nella zona bassa della classifica che rende ogni risultato possibile anche negli scontri fra le prime e le ultime della classe, così per come è avvenuto nelle ultime giornate.

La alta concentrazione tenuta dallo Staff del TeLiMar e da tutti i ragazzi guidati da coach Ivano Quartuccio ha finalmente permesso al club dell’Addaura di finalizzare tutta l’enorme mole di lavoro sviluppata nel corso della stagione, a partire da inizio settembre scorso, con l’obiettivo ultimo di riportare Palermo in Serie A1, dove manca da ben 14 anni. In un Campionato di alto livello come quello dell’A2 Sud di quest’anno, a due giornate dal termine della Regular Season i giochi non sono ancora fatti ed in questo senso il match del Foro si presenta molto caldo, mettendo di fronte due delle migliori squadre del torneo, entrambe con enormi, seppur distinte, motivazioni. Il team del Presidente Giliberti quella di consolidare ad ogni costo il secondo posto in classifica, che gli consentirebbe una griglia play-off meno proibitiva rispetto a quella che avrebbe piazzandosi terza o quarta. La Roma 2007 quella di cercare di rientrare in zona play-off, riscattando un girone di ritorno dai risultati altalenanti, causati sostanzialmente da infortuni occorsi ad alcuni giocatori importanti alla corte di coach Ciocchetti. All’andata, il pubblico dell’Olimpica di Palermo assistette ad un match spettacolare e combattuto, con entrambe le compagini a contendersi la vittoria. I palermitani, allenati allora da Zoran Mustur, dopo un buon vantaggio iniziale subirono la pressione dei capitolini, che riuscirono a portarsi sopra al termine del terzo parziale. La determinazione, il buon gioco di squadra e la qualità dei singoli, però, permisero al Club dell’Addaura di avere la meglio sull’Arvalia, battendola e scavalcandola al secondo posto in classifica.

A tre mesi di distanza, le cose sono cambiate: la Roma, reduce dalla vittoria in casa dell’Acquachiara, seppur al settimo posto, si ritrova ancora in corsa per la conquista dei play-off. Il TeLiMar dovrà, dunque, fare attenzione all’esperto Vittorioso, ex Azzurro che ha militato fra le fila della squadra palermitana in A1 oltre una quindicina di anni fa, a Letizi, Faiella, Fiorillo e al portiere Washburn, nonché allo straniero Miskovic.

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Credo che questa partita contro la Roma 2007 Arvalia, per la classifica che connota il Girone Sud a sole due giornate dalla fine, sia quella per noi più importante di tutta la Regular Season.  In questo coinvolgente Campionato di alto livello tecnico, in cui in ogni partita il risultato è aperto, vincere contro i romani ci consentirebbe di consolidare il secondo posto in classifica, proiettandoci verso i play-off con una griglia meno pesante, che ci porterebbe ad esordire in casa contro la terza del girone Nord. Una sconfitta potrebbe invece, in funzione dei risultati delle dirette concorrenti, fra le quali oltre al sorprendente Messina ed al Vis Nova anche la Roma 2007, mettere addirittura a rischio il nostro accesso alle fasi finali. Sarà una partita difficilissima contro gli avversari romani molto esperti e combattivi, che sono tenuti sulla corda dal bravo mister Ciocchetti, che ha voglia di dimostrare sino in fondo l’alto valore della sua squadra. Quindi i miei ragazzi, che non hanno più alcuna possibilità di sbagliare, dovranno avere nervi saldi, dovranno mantenere alta la concentrazione sino alla sirena finale, giocando costantemente con l’alta intensità con la quale hanno performato nelle ultime tre partite: ritmi alti, questi, da loro sostenibili – se alla base avranno un approccio attento –  grazie al nostro roster formato da tredici giocatori tutti di alto livello».

Le Formazioni

Roma 2007 Arvalia: 1.Washburn, 2.Giacomazzi, 3.Re, 4.Fiorillo, 5.Miskovic, 6.Navarra, 7.Di Santo, 8.Vittorioso, 9.Sofia, 10.Lijoi, 11.Mele, 12.Letizi, 13.Faiella   –   Allenatore:  Cristiano Ciocchetti

TeLiMar: 1.Lamoglia, 2.Tuscano, 3.Galioto, 4.Di Patti, 5.Occhione, 6.Lo Dico, 7.Giliberti, 8.Saric, 9.Lo Cascio, 10.Tabbiani, 11.Fabiano, 12.Migliaccio, 13.Sansone   –   Allenatore: Ivano Quartuccio

Arbitri: Alessandro Roberti Vittory di Riese Pio X (TV) e Massimo Calabrò di Macerata Campania (CE)

 

Alessia Anselmo Ufficio Stampa TeLiMar

Print Friendly, PDF & Email