A2 M – Il TeLiMar conquista un’importante vittoria battendo la capolista RN Salerno per 10-8

Foto di Miko Valenti

È una vittoria netta e meritata, quella di oggi del TeLiMar che alla Piscina Olimpica Comunale di Palermo batte per 10-8 la capolista Rari Nantes Salerno, finora a punteggio pieno nel Campionato Nazionale di Pallanuoto di Serie A2 Sud. Una partita giocata intensamente da entrambe le parti, con i ragazzi allenati da Antonio Piccione capaci di fare scudo al classe 2001 Giuseppe Pio Cartaino – in porta per la prima volta da titolare complice l’influenza che ha colpito il numero 1 TeLiMar Alessandro Sansone – destabilizzando così gli uomini di Citro.

Sblocca il risultato il club dell’Addaura, che sfruttando l’espulsione di Agostini va a segno con Fabiano a 7’20. A 4’58 lasciato solo davanti alla porta Parrilli non sbaglia e segna l’1-1. I salernitani si portano in vantaggio a 3’49 con Spatuzzo su uomo in più. I padroni di casa, però, ribattono con il capitano Di Patti che va in rete a 2’20 in superiorità e poi a 1’49 a uomini pari per il 3-2. Il primo parziale si chiude sul 3-3 per la doppietta di Parrilli a 1’10.

Nel secondo quarto del match, in controfuga Saviano segna il 3-4 a 6’18. A 3’20 Lisica riporta il punteggio in parità. È Scotti Galletta a firmare il 4-5 da posizione 5 a 1’30. Sullo scadere del parziale Di Patti ci prova dalla distanza, ma è la traversa a dire di no.

Reagiscono bene i padroni di casa, che nel terzo tempo con Lisica trasformano un rigore a 7’02 assegnato per un fallo di Parrilli su Lo Cascio. Poi è Galioto con una perfetta palomba a sorprendere Santini tra i pali per il 6-5 a 5’01. Il parziale è di 3-0 per il TeLiMar, con Lo Cascio che segna la rete del 7-5 a 1’56.

L’ultimo quarto si apre con la rete di Saviano a 7’04, che in superiorità sulla ribattuta mette dentro per il 7-6. Il momento è buono per Salerno, che con Luongo in controfuga segna il 7-7 a 5’42. Il TeLiMar, però, è ancora in partita e Giliberti segna la rete dell’8-7 con un preciso tiro da posizione angolatissima a 4’42. Saviano fa tripletta per 8-8 a 3’20 su uomo in più. Il pubblico della piscina di viale del Fante spinge i ragazzi del presidente Giliberti che tornano in vantaggio con Lo Dico a 1’30 in superiorità, mentre Cipo Cartanino – che l’anno scorso proprio contro la Rari Nantes Salerno ha esordito in A2 davanti ai suoi tifosi, è decisivo sul finale, parando alcuni tiri insidiosi di Parrilli. La chicca finale arriva a 6” dalla sirena, con Lo Cascio che, in controfuga, regala a Claudio Geloso la rete del definitivo 10-8.

Da registrare l’espulsione per limite di falli di Puglisi (TeLiMar) e l’espulsione definitiva per proteste di Scotti Galletti (RN Salerno), entrambi nel quarto tempo.

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: “Vittoria meritatissima contro la capolista, grazie ad una prestazione attentissima in difesa, anche per cautelare il giovanissimo portiere Cartaino classe 2001 – che ha difeso molto bene i pali sostituendo l’influenzato Sansone – con una lucida impostazione nella fase di regia da parte di Lisica, che ha anche contribuito ad una fase di attacco micidiale. Di Patti, Galioto, Fabiano e Giliberti, hanno infatti ripetutamente bucato la porta dei salernitani con giocate veramente spettacolari, facendo la differenza. L’arbitraggio, inoltre, è stato perfetto, lineare, rispettoso del gioco maschio messo in acqua dalle due squadre. Complimenti a coach Piccione, che ha impostato perfettamente il match, annullando giocatori del calibro di Cupic e Luongo, generalmente incontenibili. Il nostro campionato ora diventa interessante perché abbiamo acquisito consapevolezza nei nostri mezzi e sappiamo di potercela giocare con tutti con un approccio determinato”.

Parziali: 3-3; 1-2; 3-0; 3-3.

Superiorità: TeLiMar 3/6 + 1 rigore; RN Salerno 3/9.

Il tabellino

TeLiMar: 1. Cartaino, 2. Lisica (2, di cui 1 rigore), 3, Galioto (1), 4. Di Patti F. (2), 5. Di Maio, 6. Geloso C. (1), 7. Giliberti A. (1), 8. De Caro 9. Lo Cascio (1), 10.Puglisi, 11. Fabiano (1), 12. Lo Dico (1), 13. Geloso D. – Allenatore: Antonio Piccione

RN Salerno: 1.Santini, 2.Luongo (1), 3.Agostini, 4.Polifemo, 5.Scotti Galletta (1), 6.Gallozzi, 7.Lauria, 8.Cupic, 9.Saviano (3), 10.Parrilli (2), 11.Spatuzzo (1), 12.Pica, 13.Gregori – Allenatore: Matteo Citro

Arbitri: Tommaso Boccia di Roma e Giuliana Nicolosi di Catania.

Alessia Anselmo Ufficio Stampa TeLiMar

Print Friendly, PDF & Email