A2 M – Il TeLiMar vince all’esordio contro la Roma Vis Nova

Fabiano

All’Olimpica di Palermo un match di buon livello si chiude sull’11-10

Buona la prima. All’esordio nel Campionato di Serie A2 Sud 2018-2019 il TeLiMar targato Zoran Mustur vince davanti al proprio pubblico contro la Roma Vis Nova. Il match, giocato a ritmi sostenuti da entrambe le squadre candidate alla promozione nella massima serie, si chiude con il risultato di 11-10, con i padroni di casa, sempre in vantaggio, che riescono a tenere a distanza i romani.

Al via passa subito sull’1-0 il TeLiMar con il capitano Lo Cascio. I romani, però, sono in partita e con Maras approfittano di un rigore a 7’21 per riportare il punteggio sull’1-1. La classe dei neoacquisti del Club dell’Addaura inizia ad emergere con Saric che firma il 2-1 a 3’29 e con Migliaccio che prima da posizione defilata a 2’20 e poi, dopo aver recuperato palla in difesa, in controfuga batte Bonito a 1’38 per il 4-1 che chiude il parziale.

Nel secondo tempo accorcia le distanze il Vis Nova con Murro a 7’ e con Gallo a 6’04, entrambi su uomo in più per il 4-3. Cercano, però, la fuga i padroni di casa con Tabbiani, al suo primo goal in calottina TeLiMar, che a 5’31 in superiorità segna la rete del 5-3. Gli ospiti si rifanno sotto con un forte tiro dalla distanza di Gobbi a 4’26 per il 5-4. Allunga nuovamente il TeLiMar con Lo Cascio a 4’05 per la rete del 6-4, a cui ribatte, però, Iocchi Gratta su uomo in più a 1’07 per il 6-5. Il secondo parziale si chiude sul 7-5 grazie ad una palomba imprendibile di Tabbiani a 45” dalla sirena.

Dopo l’esibizione delle syncronette di Aquademia, si riprende con la seconda parte di un match giocato sempre su ritmi serrati da entrambe le compagini. Giliberti a 6’53 con un tiro centrale dalla distanza che sorprende tutti firma la rete dell’8-5. Parisi, però, accorcia le distanze su uomo in più a 5’48 per l’8-6. Il terzo tempo si chiude con il punteggio di 9-6 con il goal di Tabbiani su assist di Migliaccio a 2’30.

I padroni di casa controllano la partita nell’ultimo quarto di gioco: Spinelli porta il Vis Nova sul 9-7 a 5’23. Migliaccio, però, permette al TeLiMar di rifiatare, segnando la rete del 10-7 a 4’44. Maras, su uomo in più, accorcia le distanze sul 10-8 a 4’11. Il Club dell’Addaura, trascinato dal capitano Lo Cascio, va sull’11-8 in superiorità a 2’50. A nulla servono le reti di Murro a 2’11 e di De Vena a 33”, entrambi su uomo in più: il match si chiude con la vittoria del TeLiMar per 11-10.

Da registrare l’espulsione di Gallo per proteste nel quarto tempo.

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Vittoria meritatissima, siamo stati sempre in vantaggio di 2-3 goal, senza mai rischiare il risultato, in una partita spettacolare di buon livello tecnico fra due squadre ben strutturate che hanno giocato in maniera leale e tonica. Ci serviva questo avvio positivo per acquisire sicurezza sui nostri mezzi, guardando ora già alla imminente insidiosa trasferta di Crotone, contro una neo-promossa che nel Torneo amichevole giocato qui a Palermo un paio di settimane fa ha mostrato tutto il suo valore. Faccio i miei complimenti al Mister Zoran Mustur e a tutta la squadra, che ha brillato nella sua interezza».

Parziali: 4-1; 3-4; 2-1; 2-4.

Superiorità: TeLiMar 3/7; Vis Nova 7/9 +1 rigore

Il Tabellino

TeLiMar: 1. Lamoglia, 2. Tuscano, 3. Galioto, 4. Di Patti, 5. Occhione, 6. Lo Dico, 7. Giliberti (1), 8. Saric (1), 9. Lo Cascio (2), 10. Tabbiani (3), 11. Fabiano, 12. Migliaccio (3), 13. Sansone – Allenatore: Zoran Mustur

Roma Vis Nova: 1. Bonito, 2. Carrozza, 3. Murro (2), 4. Ferraro, 5. Iocchi Gratta (1), 6. Rella, 7. Spinelli (1), 8. Maras (2, di cui 1 rig.), 9. Parisi (1), 10. Gobbi (1), 11. De Vena (1), 12. Gallo (1), 13. Vitola – Allenatore: Vittorio Schimmenti

Arbitri: Marco Ercoli di Fermo e Aldo Rovandi di Torino.

Alessia Anselmo Ufficio Stampa TeLiMar

Print Friendly, PDF & Email