A2 M – Impresa della Famila Muri Antichi

ESPUGNATA SALERNO CONTRO ARECHI! VITTORIA PER 8-9

Quando il gioco si fa duro… i duri iniziano a giocare. Non può esserci detto migliore per la Famila Muri Antichi che dopo 3 partite senza vittorie aveva bisogno di una vera e propria inversione di tendenza. Salerno non era il campo più agevole per poter conquistare la prima vittoria in campionato e invece ecco la Famila che tutti conosciamo: tutta cuore e coraggio. Vittoria voluta e sofferta quella dei ragazzi di Puliafito, che a meno di 20” dalla fine riescono a mettere il sigillo sulla partita, grazie al capitano Aurelio Scebba, che regala la prima vittoria ai suoi con il punteggio finale di 8-9. Un epilogo tanto desiderato, dopo una settimana fatta di lavoro e allenamento sotto i dettami di Giovanni Puliafito e Fabio Rodo. Famila sempre avanti sin dalle prime battute, grazie ai gol si Scebba, Fellner e Zovko. Fellner risponde ad Esposito e consente alla Famila di restare avanti nel secondo parziale. Gara che si fa sempre più intensa ma allo stesso tempo più complicata per i Muri che sono costretti a fare a meno di Fellner espulso per aver commesso due falli nel giro di pochissimo tempo. È qui che esce il carattere dei ragazzi di Puliafito che non si disuniscono anzi trovano maggiore linfa nelle ultime battute del quarto tesissimo parziale. Espulsi Esposito e Zummo, Baldi e Sanges mettono paura alla Famila, Zovko e ancora Esposito realizzano per il momentaneo 8-8. Ultimo timeout con i Muri in attacco con l’uomo in più, Scebba realizza ed è grande festa.

“Era una partita difficilissima- ammette raggiante Puliafito – si sapeva che qui a Salerno non sarebbe stato facile. Ci tengo a fare i complimenti ai ragazzi e a Fabio, non ci esaltiamo per la vittoria come non ci dobbiamo abbattere per le sconfitte. Non ho mai avuto dubbi sulla voglia di vincere dei ragazzi, ognuno ha dato del suo meglio, abbiamo avuto un grande atteggiamento e anche un pizzico di fortuna”.

“Questa vittoria era nell’aria – dichiara Spinnicchia – ci siamo allenati benissimo in settimana e il cuore dei Muri è uscito fuori, in una partita che riesci a vincere soltanto se fai una grande gara. Sono felice perché coloriamo il nostro campionato, Giovanni Puliafito e i ragazzi sono stati grandi e hanno scritto una bella pagina della storia della società. Adesso abbiamo la pausa e quindi tanto tempo per preparare al meglio la sfida importante contro Bari”.

 

ARECHI-FAMILA MURI ANTICHI 8-9

TGROUP ARECHI: Panza, Sanges 1, Giordano, Esposito 1, Pasca Di Magliano, Esposito 3, Busa’, Iannicelli, Lobov, De Rosa, Baldi 1, Massa 2, Altomare. All. Milic.

POL MURI ANTICHI: Ruggieri, Fellner 2 (1 rig.), Nicolosi, Zovko 2, Leonardi, Aiello, Scebba 3 (1 rig.), Belfiore, Castagna 1, Paratore, Zummo, Reina, Calarco 1. All. Puliafito.

Arbitri: Boccia e Lombardo.

Note: Parziali 2-3, 1-1, 1-2, 4-3. Espulsi Esposito G (T) e Zummo (P) per proteste nel quarto tempo. Usciti per limite di falli Fellner (P) e Esposito C. nel quarto tempo. Lobov (T) sbaglia un tiro di rigore nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Tgroup Arechi 1/7, Pol Muri Antichi 1/9 + 2 rig.

 

 

 

Ufficio Stampa Famila Muri Antichi Catania

Davide Caltabiano

Print Friendly, PDF & Email