A2 M – La Barbato Design Vela Ancona torna al successo


Barbato Design Vela Ancona-Promogest Sardegna 9-6 (2-2, 4-1, 2-2, 1-1)

Barbato Design Vela Ancona: Bartolucci E., Casieri 1, Pugnaloni, Pantaloni 3 (1 rig.), Baldinelli, Cesini 1, Breccia, Dipalma, Pierpaoli 1, Bartolucci D. 1, Sabatini 1, Pieroni 1, Alessandrelli. All. Pace I.

Promogest Sardegna: Pellerano, Coluccia, Maresca 3, Calli, Curgiolu, Pintor, Pagliara 1, Sarnataro, Panico 2, Lai, Licata, Deidda, Postiglione. All. Pettinau.

Arbitri: Valdettaro e Luciani.
Note: usciti per limite di falli Calli nei II t. Cesini e Licata nel IV t.; superiorità numeriche Vela 4/12 + un rigore realizzato, Promogest 2/7.

Ancona – La Barbato Design Vela Ancona torna al successo e lo fa nel migliore dei modi, davanti al pubblico amico della piscina del Passetto, superando la Promogest, diretta concorrente per la salvezza, per 9-6. Senza Barillari, squalificato, e capitan Simo, infortunato, gli anconetani perdono presto anche Pieroni per un forte colpo al naso, e a inizio ultimo tempo si trovano anche senza il mancino Cesini, costretto in panchina per falli. Ma vincono grazie a una prova d’insieme, mettendo alle corde i cagliaritani soprattutto con la difesa e il ritmo di gioco. Vanno subito sul 2-0, si fanno rimontare sul 2-2 a fine primo tempo, nel secondo mettono il turbo e al cambio di campo si trovano sopra di tre lunghezze (6-3), quindi anche sul +4 sull’8-4, per poi subire il parziale ritorno dei sardi fino all’8-6 a 3’30” dalla fine del match e infilare con Diego Bartolucci in superiorità numerica, a minuto e mezzo dalla conclusione, il gol della tranquillità. Tranquillità che non c’è, però, durante la gara, perché le cinque sconfitte consecutive pesano sul morale della squadra, che paga anche assenze imporanti. L’ultimo successo al Passetto, l’unica altra vittoria stagionale finora, risale alla prima di campionato, contro il Chiavari, il 25 novembre. Quindi il pari di Camogli, poi dorici sempre sconfitti, pur con buone prestazioni alternate a prove deludenti. Stavolta la Barbato Design Vela dimostra, però, di che pasta è fatta, facendo fronte alle avversità con cuore e coreggio, giocando una buona gara soprattutto in difesa, attaccandosi alle parate di Edoardo Bartolucci quando serve, mantenendo la giusta concentrazione nei momenti più delicati del match e dimostrando, così, che sa farsi valere in questo campionato anche con i più giovani o con chi ha sulle spalle un minor minutaggio. Tre gol per Pantaloni, dall’altra parte tripletta per Maresca.

 

Foto: Simone Pantaloni al tiro contro la Promogest

 

Ufficio stampa Vela Nuoto Ancona

Giuseppe Poli

Print Friendly, PDF & Email