A2 M – La Campolongo Hospital RN Salerno batte l’Arechi

C.S. Il primo derby stagionale se lo aggiudica la Campolongo Hospital Rari nantes Salerno. Battuto l’Arechi 6-2

Per la sesta giornata di campionato di pallanuoto di Serie A2 maschile, alla piscina Simone Vitale è andato in scena il primo derby stagionale, che ha visto di fronte la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno e la T-Group Arechi. Vittoria netta per i giallorossi guidati da mister Matteo Citro, che davanti agli spalti gremiti, hanno dato una grande gioia ai propi sostenitori che, come sempre, sono accorsi in massa per incitare i propri beniamini. Spettacolo sulle gradinate, dunque, con tutto il settore giovanile della Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno, con famiglie al seguito, compatto a formare la torcida e a tifare per i “fratelli maggiori”. E alla fine è arrivato l’urlo di gioia liberatorio, e la grande famiglia rarinantina ha potuto festeggiare il primato in classifica e l’imbattibilità, oltre a poter vantare ancora la supremazia cittadina.

La gara si è giocata sul filo del tatticismo, con tanti errori nella prima parte e con i due portieri grandi protagonisti del primo e del secondo quarto. Dopo che il portiere della T-Group ha salvato più volte il risultato, la gara si sblocca al 5′ con il gol Cupic. Simone Santini, portierone della Rari, provvidenziale in un paio di occasioni a bloccare i tentativi dell’Arechi, poi Polifemo raddoppia e incanala gara nella giusta direzione. Seconda frazione a reti inviolate, mentre nel terzo quarto accorcia Massa, ma poi Cupic e Luongo ristabiliscono le distanze. Nel finale in gol per l’Arechi l’ex Pasca. L’ultimo quarto si chiude con due gol dei giallorossi, a segno Saviano e Parrilli, che stabiliscono il risultato sul 6-2 finale. Negli ultimi secondi di gioco, l’esultanza del capitano Andrea Scotti Galletta ha fatto andare in visibilio il pubblico di fede giallorossa, che ha salutato con un lungo applauso la vittoria e tutti gli atleti.

Segnaliamo il ritorno in vasca di Donato Pica dopo circa sei mesi di stop a causa di un infortunio alla spalla.

Gara maschia, tattica, ma sostanzialmente corretta, con i protagonisti che a fine match si sono stretti la mano, lanciando un bel messaggio di sport per tutta la città di Salerno e per tutti coloro che amano la pallanuoto.

“Gara perfetta in difesa, nella fase offensiva abbiamo sbagliato un po’ troppo. I ragazzi hanno mostrato carattere e attaccamento. Bellissima giornata di sport”. Le parole di mister Citro.

 

 

Rocco Papa
www.rarinantesnuotosalerno.com

Print Friendly, PDF & Email