A2 M – La Famila Muri Antichi riparte più forte di prima

La Famila Muri Antichi mantiene le promesse e riparte più forte di prima. Contro Bari, al rientro dalla sosta, arriva la seconda vittoria consecutiva con il convincente punteggio di 8-4 al termine di una partita dominata per lunghi tratti dai ragazzi di Puliafito. Con questi meritatissimi tre punti i Muri Antichi si portano a quota 7 in classifica, superando proprio Bari che resta così fermo a 6 punti. Grande solidità difensiva, tanto cuore e attacco in contropiede, sono state le armi in più per i Muri Antichi, che adesso si possono preparare al meglio per la prossima sfida nel derby contro il Telimar Palermo.

Primo parziale che si apre con il duello Sassanelli Paratore, che con una doppietta ciascuno fissano il risultato sul momentaneo 2 a 2. Sul finire del primo parziale si sveglia Fellner che con una botta dalla distanza mette dentro il gol del 3 a 2. La Famila continua a concedere pochissimo e a difendere con grandissima intensità. Nel secondo parziale i Muri Antichi colpiscono ancora in contropiede grazie ad un cinico Paratore che servito ottimamente da Scebba porta i suoi sul +2. Scebba è il metronomo della squadra di Puliafito e con un altro assist perfetto con l’uomo in più permette a Nicolosi di realizzare il 5-2. L’ottimo momento della Famila prosegue anche ad inizio terzo tempo con Fellner che colpisce ancora una volta in contropiede. La condizione mentale e di salute della Famila sembra superiore rispetto a quella della squadra pugliese che accorcia le distanze con De Luce che approfitta di una disattenzione della difesa della Famila. Poco prima Famila imprecisa in attacco su un 3 contro 2 non sfruttato a dovere. Nel quarto parziale De Giudice riporta Bari sul -2 e riapre la contesa. Famila adesso un poì più imprecisa, ma è ancora il contropiede l’arma in più dei ragazzi di Puliafito che mettono dentro il 7-4 con Reina, ancora servito da Scebba. Bari molla la presa ed è l’uomo partita Scebba che mette il sigillo sulla partita realizzando tutto solo il definitivo 8-4.

“Siamo contenti per la vittoria – afferma Puliafito – ma potevamo fare molto meglio. Abbiamo commesso troppi errori che in altre circostanze possono punirti. Ottimo l’atteggiamento dei ragazzi, adesso sto già pensando al derby contro Palermo”.

“Salviamo le cose positive – afferma Spinnicchia – innanzitutto la vittoria, frutto di una grande difesa. Era importante vincere e lo abbiamo fatto, aspettiamo di ritrovare al 100% Fellner che oggi ci è mancato un po’”.

 

FAMILA MURI ANTICHI-BARI 8-4

POL MURI ANTICHI: Ruggieri, Fellner 2, Nicolosi 1, Zovko, Leonardi, Aiello, Scebba 1, Belfiore, Castagna, Paratore 3, Lombardi, Reina 1, Calarco. All. Puliafito

WATERPOLO BARI: Tramacera, De Luce 1, Sassanelli 1, Demarco, Provenzale, Gregorio 1, Del Core, Santamato, Di Pasquale, Del Giudice 1, Sasso, Clemente 1, Martiradonna. All. Risola

Arbitri: Ibba e Polimeni

Note: Parziali 3-2, 2-0, 1-1, 2-2. Spettatori 150 circa. Espulso Di Pasquale (B) nel terzo tempo. Uscito per limite di falli Fellner (MA) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Pol Muri Antichi 3/8, Waterpolo Bari 0/7.

 

 

Ufficio Stampa Famila Muri Antichi Catania

Davide Caltabiano

Print Friendly, PDF & Email