A2 M – La Studio Senese Cesport si arrende alla Roma Vis Nova

I capitolini sfruttano il fattore campo e la rosa corta degli ospiti vincendo 16-5

Con 10 giocatori a referto in trasferta e contro una squadra di tutto rispetto fa quello che può la Studio Senese Cesport, sconfitta per il secondo sabato di fila al Foro Italico, stavolta dalla Roma Vis Nova: risultato mai in discussione che vede i capitolini sempre avanti nel punteggio, ma oggi era davvero impossibile fare di più per i gialloblù, orfani di Simonetti e di Tartaro, ancora non al meglio, che si aggiungono agli assenti dell’ultimo minuto, Miskovic, Anello e Incoglia, che costringono Fabrizio Rossi a presentarsi a Roma senza centroboa di ruolo e con due 2003 in formazione, Manuel e Mattia Milo(nella foto), che debuttano in prima squadra dopo gli ottimi risultato stagionali ottenuti con l’under 15 allenata da Alessandro Femiano.

I primi otto minuti si chiudono con i locali avanti per 4-0, rendendo da subito arduo il compito dei gialloblù.

Nella seconda frazione la Cesport riesce a limitare i danni, andando al cambio campo sotto per 7-2 con doppietta di Alessandro Femiano, bravo a battere il portiere romano Serrentino, comunque autore di numerosi interventi; da sottolineare in questa fase l’ottima prestazione di Matteo Rigo, oggi in versione centroboa al posto di Miskovic, che guadagna diverse superiorità numeriche.

A vasche invertite la Cesport tiene testa all’avversario, arrivando sotto per 5-9 grazie alle reti Di Carluccio, con un pallonetto che batte Serrentino, al terzo gol di Femiano e alla realizzazione di Dario D’Antonio; a questo punto Rigo viene espulso per proteste dopo un rigore non fischiato e dal possibile meno tre passa al 10-5 Vis Nova prima degli ultimi otto minuti.

Senza nessuno forte fisicamente al centro, finiscono le energie per la Cesport che subisce un passivo di 0-6 nell’ultima frazione di gioco; Manuel e Mattia Milo fanno il loro ingresso in acqua giocando con personalità fino all’ultima sirena.

Termina 16-5 per la Roma Vis Nova, ormai ad un passo dalla salvezza matematica, mentre la Cesport scende in nona posizione, scavalcata dal Telimar, a più tre sull’Arechi, decimo, e a più quattro sulla coppia Bari e Roma 2007 Arvalia.

A quattro partite dal termine occorre il massimo impegno da parte di tutti per centrare la salvezza diretta, con la speranza di riavere in acqua gli assenti il più presto possibile.

Nel prossimo turno la Studio Senese Cesport tornerà in casa contro il Pescara alle ore 17.15, e mai come in questa fase servirà l’aiuto del pubblico per spingere i gialloblù  verso la salvezza; se oggi i nostri ragazzi hanno onorato in dieci la calottina, nelle partite casalinghe avranno bisogno del quattordicesimo uomo, il pubblico della Scandone, che auspichiamo sia gremita più che mai.

 

(5-0, 3-2, 2-3, 6-0)

Roma Vis Nova: Serrentino, Antonucci, Murro 2, Ferraro 2, Cardoni, Rella, Bitadze, Vittorioso 5, Vitola 1, Gobbi 3, Ciotti, Iocchi Gratta 2, Gallo 1. All. Calcaterra A.

Studio Senese Cesport: Turiello, Vitullo, Rigo, Di Carluccio 1, Milo, Ruocco, Femiano 3, Di Costanzo, D’Antonio 1, Milo. All. Rossi.
Arbitri: Lo Dico e Pagani Lambri.

Superiorità numeriche: Roma Vis Nova 3/5, Cesport 1/11.
Note: usciti per limite di falli: Antonucci (R), Gobbi (R), Ruocco (C) nel quarto tempo. Espulso Rigo (C) per gioco scorretto nel terzo tempo.

 

Cesport Italia

 

Print Friendly, PDF & Email