A2 M – Latina PN concentrata sui Play Off

LA LATINA PALLANUOTO ORMAI CONCENTRATA SUI PLAY OFF CEDE ALLA ROMA 2007!

LATINA PALLANUOTO-ROMA 2007 ARVALIA 7-8 (0-3)(3-1)(1-1)(3-3)

Latina Pallanuoto: Bonito, Simeoni 1, Giugliano, Migliaccio 1, Mauti, Falco, Mellacina, Maras 2, Schettino, Priori, Barberini 3, Mele, Marini. All. Mirarchi
Roma 2007 Arvalia: Washburn, Bogni, Re 1 (1 rig.), Fiorillo 1, Mazzi 1, De Vecchis 1, Di Santo, Perciballe, Sacco 1, De Vena 2, Spiezio, Letizi, Faiella 1. All. Ciocchetti
Arbitri: sigg.Magnesia e Schiavo
Note: Espulso per proteste il tecnico Ciocchetti (Roma 2007 Arvalia) nel quarto tempo. Uscito per limite di falli Mele (L) nel quarto tempo.
Superiorità numeriche: Latina Pallanuoto 3/7; Roma 2007 Arvalia 5/9 + 1/1R
Andamento partita: 0-4/ 3-4/ 3-5/ 4-5/ 4-6/ 7-6/ 7-8

Buio fondo in casa pontina. La Roma 2007 è entrata in acqua a Latina consapevole di giocarsi 3 degli ultimi 12 punti in palio in chiave salvezza. Ha giocato egregiamente con temperamento e la convinzione giusta che viene solitamente dal credere nell’obiettivo da raggiungere. Così non è stato per Latina che ha iniziato male, anzi malissimo la prima parte della gara. Sotto di 0-4 ad inizio secondo quarto. Ci crede ancora nel recupero la squadra di Mirarchi che accorcia le distanze con tre reti di fila (Simeoni, Barberini, Maras) e riapre la gara. E’ un déjà vu di un recente vissuto. Difatti nelle ultime cinque gare i neroazzurri hanno sempre avuto un andamento sinusoidale durante la partita con risultato a fisarmonica a volte sotto, a volte sopra con esiti finali altalenanti. Anche oggi così è stato. Prima sotto pesantemente, poi il recupero anche con l’illusione della vittoria quando nell’ultimo quarto Migliaccio “azzecca” l’alza e tiro d’autore, poi il definitivo sorpasso dei romani prima con De Vena lasciato inspiegabilmente solo in posizione 5, poi con Sacco di gran potenza in superiorità dal limite dei 5 metri. E’ giusto che sia finita così. La Roma 2007 ha giocato senza sbavature, con ordine e raziocinio, e soprattutto con voglia di vincere a mille, caricata al punto giusto dal suo eccellente allenatore: mister Ciocchetti. Latina pallanuoto ha oggi giocato una delle più brutte partite. Macroscopici errori difensivi ed evanescenza offensiva con tiri mai particolarmente pericolosi per l’attento Washburn. Poco più del 25% la percentuale realizzativa generale della squadra. Cosi non va. Il campionato va giocato ed onorato fino alla fine. Ora, a fari spenti, si cercherà di recuperare energie mentali per riprendere un cammino bruscamente interrotto. La squadra ha mostrato in un recente passati di saper riemergere e anche stavolta saprà reagire.

IL COMMENTO DEL COACH MIRARCHI
‘’ La squadra c’e’ e si allena bene e’ pure fisiologico avere un calo una volta raggiunto l’obiettivo ma se si vuole crescere bisogna avere sempre fame e nuovi obiettivi.
Lunedi si ritorna a lavorare cercando di ritrovare quella carica di cui abbiamo bisogno.’’

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE DAMIANI
‘’ Come spesso accade nella vita e nello sport, chi ha più fame riesce a raggiungere risultati insperati. Così è accaduto per la Roma Arvalia, determinata per raggiungere l’obiettivo salvezza vince contro un Latina ormai concentrato sui play off.
Per noi, non conta più la posizione in classifica ma, arrivare in forma psicofisica alla roulette dei play off. Solo questo conterà a fine stagione.
Dobbiamo stare tutti tranquilli e sereni, sfruttare le prossime tre partire per consentire a Mister Mirarchi di portare ai play off la migliore squadra possibile.
Siamo consci delle nostre forze, abbiamo giocato una grande stagione e conquistato i play off pertanto, con la giusta concentrazione e determinazione, disputeremo dei grandi play off. La Latina Pallanuoto c’è, non è andata via e non sarà un avversario facile per nessuna delle squadre partecipanti ai play off.
Piena fiducia al tecnico ed a tutti i ragazzi. Forza ragazzi andiamo tutti insieme a Catania la prossima settimana per riprendere le vittorie.”

 

Latina PN

Print Friendly, PDF & Email