A2 M – Lavagna ’90 sconfitta di misura

Purtroppo il Lavagna ’90 esce sconfitto per un solo goal dallo scontro di alta classifica contro il Vela Nuoto Ancona. Una partita che i lavagnesi cominciano molto bene con un parziale di 3 a 0 nel primo tempo, che poteva essere ancora più rotondo con un po’ più di attenzione e precisione in più da parte dell’attacco dei padroni di casa. Nel secondo tempo comincia la rimonta dell’Ancona, ma a metà partita il Lavagna è ancora avanti per 6 a 4. La partita, fino a quel momento arbitrata bene, scorre su un gioco pìacevole, con entrambe le squadre che nuotano molto, con una buona difesa degli ospiti, nella quale però l’attacco lavagnese riesce a trovare gli spazi per mantenere il vantaggio, pur sprecando qualcosa di troppo. Nel terzo tempo la gara cambia, soprattutto a causa di alcune decisioni arbitrali discutibili, i giocatori in acqua si innervosiscono, i lavagnesi portano alcune belle ripartenze ma accelerano le conclusioni, permettendo agli avversari di sfruttare a loro volta i cambi di gioco e portare il risultato sul 7 a 7 alla fine del terzo tempo. Nell’ultimo quarto affiora un po’ di stanchezza; ne approfittano gli ospiti per mettere a segno la rete della vittoria.
Per il Lavagna rimane il rammarico di aver giocato alla pari con la prima in classifica, anzi di averla messa in difficoltà nella prima metà della partita, quando, come già detto, con un po’ di precipitazione in meno e un po’ di precisione in più il divario poteva essere ancora maggiore. Segno che gli schemi di ripartenza e di attacco hanno funzionato a dovere. L’ Ancona, che, non a caso, è prima in classifica e la sorpresa del campionato, ha dimostrato di essere squadra completa in tutti i reparti, con una valida difesa ed una cinicità di gioco, che le permette di sfruttare al massimo le proprie occasioni.

 

Luca Castagnola (addetto Stampa Lavagna 90)

Print Friendly, PDF & Email