A2 M – RN Sori, a Brescia bisogna vincere

A Brescia bisogna vincere, tassativamente. Uscire senza i tre punti dalla piscina Mompiano vorrebbe dire rimanere ultimi lontani da ogni speranza di salvezza.
Se la Rari Nantes Sori vuole almeno fare i play out deve battere una delle sue dirette concorrenti, salita addirittura in terzultima posizione.
La partita dell’andata non deve far pensare ai granata che sarà facile, perchè i ragazzi di Sussarello hanno dimostrato di dare del filo da torcere a tutti, lottando nelle situazioni di difficoltà e rialzandosi.
Cosa che in termini di punti non è riuscito a fare il Sori, nei bassifondi della classifica, e reduce dall’ennesima bella rimonta ridottasi però a un nulla di fatto.
Uno scontro diretto da portare a casa per gli uomini di Cipollina, che dovranno scendere in acqua con la stessa rabbia dell’andata e dimenticando gli inizi di gara delle ultime sfide, dato che poi rincorrere risulta complicato per chiunque.
Sabato alle 16, sotto la direzione di gara degli arbitri Pascucci e Cirillo, entrambe le squadre scenderanno in vasca con la voglia di vincere; il Brescia per respirare ulteriormente, Sori per evitare invece di vedersi inflitto un colpo durissimo.
Così il direttore generale Emanuele Rezzano ha voluto analizzare il campionato per ora non positivo: “ La stagione è in salita, non stiamo facendo bene, ma la società è presente è vicina ai ragazzi. Faremo in modo fin da sabato di dare un’inversione a questi risultati, ma per farlo dobbiamo essere uniti. Tutti ci danno già per retrocessi e dobbiamo far cambiare loro idea. Volevo sottolineare come comunque questo anno sia stato motivo di orgoglio per aver fatto giocare per la maggior parte ragazzi di Sori, esordire giovani come Alessandro Benvenuto, Edoardo Costa e Riccardo Capurro, e questo è importante per la nostra società.

 

RN Sori

Print Friendly, PDF & Email