A2 M – Vittoria sofferta per il Lavagna ’90

E’ stata una vittoria sofferta quella del Lavagna ’90 a Como. I tre punti sono arrivati nel finale, in rimonta dopo che i padroni di casa erano passati in vantaggio. Un Como mai domo, che ha dimostrato le solite qualità individuali di alcuni giocatori, con un’intensità di gioco che ha permesso loro di stare in partita fino all’ultimo. Un vero e proprio esame di maturità per i lavagnesi, che in svantaggio nell’ultimo quarto potevano perdere la testa e quindi non riuscire a reagire alla rimonta del Como. Invece tutti i componenti della squadra, compresi i più giovani, hanno evidenziato ed esaltato le doti di sacrificio e di spirito di gruppo che fanno parte del bagaglio dei giocatori del Lavagna ’90, e che unitamente alle capacità tecniche e fisiche dei singoli hanno permesso di portare a casa tre punti importantissimi per la classifica ed il morale.
Una nota di merito va agli Arbitri della gara ed alla Federazione, perchè in questo campionato, al di là di qualche episodio legato a singoli tempi di partita, i giovani fischietti dimostrano delle buone capacità di leggere ed interpretare le azioni, con il risultato di un gioco più fluido e veloce, senza influire sul punteggio finale. Segno di un lavoro alla base che sta dando frutti decisamente positivi.
Sabato ci sarà un’altra prova di maturità per il Lavagna 90, poichè nell’ultima giornata del girone di andata, quando ci sarà la classifica corretta, perchè il 20 febbraio si recupera la partita tra Camogli e Bologna, si presenterà nella piscina del Parco Tigullio uno Sturla arrabbiatissimo per aver perso 12 a 1, segnando solo su rigore, contro il Camogli. Difficile che una squadra preparata come quella genovese sbagli due partite di seguito. Pertanto sarà compito dei giocatori del Lavagna continuare a dimostrare, come fatto finora, i propri valori agonistici e chiudere al meglio l’andata.

Luca Castagnola (addetto Stampa Lavagna 90)

Print Friendly, PDF & Email