AN Brescia News

Ricco di segnali positivi il fine settimana del vivaio pallanuotistico bresciano: partendo dal settore femminile, ieri, davvero buona la prova dell’Under 17, uscita vittoriosa nella difficile sfida in casa del Como Nuoto, seconda forza del campionato regionale. Nel capoluogo lariano, le ragazze di Edvin Calderara si sono imposte per 8 a 5, dopo essere state sempre avanti nel punteggio e brave a piazzare l’allungo decisivo nell’ultima frazione (chiusa con zero gol al passivo). «È stato un successo tanto sofferto, quanto importante – dichiara coach Calderara -: siamo partiti bene portandoci sul 3 a 1 alla fine del primo tempo e riuscendo a rimanere sempre in vantaggio. Poi, abbiamo chiuso i conti con il 2 a 0 nel quarto periodo. Molto buono il comportamento in inferiorità, con solo un gol preso nelle dieci situazioni di uomo in meno e ottima la prestazione dei portieri, con Fiorese a sventare diverse palle pericolose e Minello, entrata nell’ultimo tempo, protagonista di una parata decisiva. Da rivedere alcuni passaggi di difesa in parità, soprattutto la copertura sui centri, ma, nel complesso, sono molto soddisfatto del lavoro delle ragazze».

Passando ai maschi, e andando in ordine d’età crescente, a Como, debutto a suon di gol, un po’ di fatica e tanto divertimento, per le tre formazioni Under 11 che hanno partecipato al primo appuntamento del circuito HabaWaba (Acquagol) della Lombardia. Nella categoria Under 13, il team 1, causa qualche ingenuità di troppo, è stata superata per 8 a 7 nell’incontro casalingo con il Como Nuoto; il team 2 si è battuto con onore ma, alla fine, ha dovuto cedere il passo (5 a 11 il finale) ai più esperti ospiti dello Sporting Lodi.

Riguardo gli Under 15, il team 2 è stato battuto 15 a 4 dallo Sporting Lodi, mentre il team 1 si è imposto sul Varese Olona Nuoto con un netto 15 a 1; in questo match, davvero efficace la difesa dei biancazzurri e, in attacco, alcune superficialità, unite alle tante parate del portiere avversario, hanno impedito un punteggio ancora più rotondo.

Nell’esordio nella fase nazionale del campionato, l’Under 17 di Enrico Oliva ha avuto pochi problemi in casa dello Sport Management: 20 a 4 il risultato a favore dell’An. «Sono contento – dichiara il tecnico Oliva -, la squadra ha capito l’importanza della fase difensiva e della concretezza che bisogna avere sotto la porta avversaria».

Sempre a proposito delle squadre guidate da Oliva, venerdì sera, l’Under 20 ha vinto per 15 a 11 davanti al Varese Olona Nuoto: «Commettendo varie sviste in copertura – commenta coach “Olli” -, abbiamo finito per regalare dei gol troppo facili: si poteva, e si doveva, fare meglio».

Momenti di condizione proprio buona in casa Brescia Waterpolo: gagliarda l’Under 17 che, in casa, ha superato lo Sporting Lodi per 9 a 6. Con tre vittorie in altrettanti incontri della fase preliminare, i ragazzi di Aldo Sussarello si sono guadagnati il passaggio nel girone A. Autorevole la performance dell’Under 20 che si è sbarazzata della Rari Nantes Legnano per 23 a 2: «Devo dire che la squadra mi piaciuta molto – dichiara coach Sussarello -: ho visto tanta determinazione su ogni palla, bene così. Il punteggio potrebbe trarre in inganno: il Legnano è un team discreto, con buone individualità, siamo stati noi ad esprimerci in modo davvero notevole. Riguardo l’Under 17 – continua Sussarello -, è stata un’ottima prestazione da parte di tutto il gruppo; ora andiamo ad affrontare le vincenti degli altri gironi e, con un livello più alto, abbiamo un’occasione di crescita più intensa».

 

 

Ufficio Stampa AN Brescia

 

Print Friendly, PDF & Email