B M – Debutto del Brescia Waterpolo

Le nuove leve della pallanuoto bresciana, sono pronte a dare battaglia in ambito senior: scatta domani il campionato di serie B maschile e il Brescia Waterpolo, schierato nel girone 2, debutterà alle 16.30, alla piscina olimpica di Como, contro il Varese Olona Nuoto (Varese non dispone di un impianto da 30 metri). Dopo la discesa dalla A2, con una rosa che si è ulteriormente ringiovanita rispetto all’anno passato, la squadra di Aldo Sussarello è chiamata ad affrontare un percorso tanto impegnativo quanto stimolante, e tutto l’organico non vede l’ora di scendere in acqua per esprimere la grande voglia di crescere facendo emergere il proprio potenziale. La nuova formula del torneo – in un girone da dieci squadre, le prime quattro vanno ai playoff, l’ultima retrocede direttamente in C, la nona e l’ottava disputano i playout – garantisce più motivazioni e, già dal primo turno, ci sarà da lottare col coltello tra i denti. Queste le altre compagini del raggruppamento: Pallanuoto Como, Mestrina, Libertas Perugia, Sea Sub Modena, Pallanuoto Bergamo, Waterpolo Verona, Cus Geas Milano, Nuoto Club Monza.

«Non solo l’età media del gruppo – presenta l’avvio stagionale, coach Sussarello – è ancora più bassa, ma abbiamo anche cambiato cinque giocatori, e così partiamo con solo quattro atleti di categoria, sei Under 20 e quattro Under 17: in maniera sempre più specifica, stiamo dando concretezza al progetto, guidato da Sandro Bovo, che punta a creare una base sempre più solida della pallanuoto bresciana. Così come nello scorso campionato, l’obiettivo è sfruttare ogni partita, ogni azione, per maturare esperienza giocando al meglio delle nostre possibilità. Il risultato conta solo finchè il match è in corso, per il resto, quello che viene, viene. Sono soddisfatto del lavoro svolto fin qui: anche grazie alle sedute in palestra, fisicamente stiamo bene e siamo pronti a dire la nostra. Martedì siamo andati a Padova per allenarci con il Plebiscito, formazione di A2, e non abbiamo per nulla sfigurato, anzi. Certo, il campionato è un’altra cosa ma la convinzione non manca. Guardando quello che c’aspetta, ritengo che ci possa essere parecchio equilibrio tra le forze in campo, nessun club si attrezzato con grandi acquisti, in ogni giornata potranno esserci sorprese: vedo un filo più avanti il Modena, il Cus Geas, il Como e Bergamo. Data la nostra età media, il nostro compito sarà di dare sempre il massimo e quest, ovviamente, già da domani col Varese, formazione che schiera due elementi esperti come Marino e Ferreccio, con presenze in serie A».

«Comincia il quarto anno di Brescia Waterpolo – dichiara il presidente, Gianluca Fiorese -, e lo spirito è sempre lo stesso, ovvero lavorare con la massima serietà per assicurare ai giovani reali opportunità di crescita, facendo capire l’importanza dell’impegno e del mettersi al servizio degli altri. Ringrazio Andrea Malchiodi che, con tutto lo staff dell’An, fornisce un imprescindibile sostegno alle nostre attività: la collaborazione tra le società è fondamentale».

 

Brescia WP

Print Friendly, PDF & Email