B M – Girone 3: I tabellini ed i commenti della 14a giornata

BM-gir-3-14a-gior-Cla

I verdetti delle 3 partite più significative per la classifica, non me ne vogliano le altre squadre, dicono che la Latina PN vince lo scontro al vertice, ma deve comunque attendere un passo falso del WP Bari per scavalcarla, la RN Perugia ed il Club Aquatico Pescara difficilmente potranno evitare retrocessione o Play Out, mentre GP Modugno e Tyrsenia sperano di coinvolgere la Zero9 per il terzultimo posto.


LATINA PN  –  WP BARI      8 – 4    (0-0, 4-2, 0-1, 4-1)           [Tabellino stampabile]

Latina PN: Apicella, Simeoni, Mauti, Proietti, D'Erme, Falco, Campana E. 1, Grossi R. 1, Comuzzi, Sabioni 3, Aiello 3, Zeccolella, Barberini.
TPV: Roberto Tofani
WP Bari: Tramacera, Carbone, De Risi, Scamarcio, Provenzale 1, Chieco, Padolecchia, Santamato 1, Di Pasquale 1, Palmisano, Carnevale 1, Di Cosola, Martiradonna.
TPV: Antonello Risola
Arbitro: Sig. Schiavo M. da Palermo
Giuria: Sanguiliano D., Policitri G., Testa M.
Commissario: Taormina G.

Sequenza: , 4-0, 4-2, 4-3, 7-3, 7-4, 8-4
Superiorità numeriche: Latina PN 1/13; WP Bari 1/8
Usciti per limiti di falli: De Risi (W) a 4'40" del IV quarto

 

LIB. RN PERUGIA  –  TYRSENIA SC      4 – 6    (1-2, 1-0, 1-3, 1-1)            [Tabellino stampabile]

Lib. RN Perugia: Di Meo, Cimbali N., Menigatti, Calandra, Testi, Fornaciari, Sciarrone, Corradi 1, Pelaracci M. 1, Danesi, Barelli F. 1, Cimbali M., Cristofalo 1.
TPV:
Tyrsenia SC: Secci, Pettini, Foschini, De Angelis 1, Fioravanti 3, Napolitano, Angelini S., Paris 1, Balsamà, Marcucci, Triscari Piediviti 1, Perciballe, Malvestiti A..
TPV: Mario Monti
Arbitro: Sig. Valdettaro M. da Firenze
Giuria: Valdettaro, D'Ambrosio, Toccafondi

Sequenza: 0-1, 1-1, 1-2, 2-2, 2-5, 3-5, 3-6, 4-6
Superiorità numeriche: Lib. RN Perugia 1/9; Tyrsenia SC 3/7
Usciti per limiti di falli: Sciarrone (P) a 2'14" del IV quarto, Marcucci (T) a 3'04" del III quarto

Monti Mario ​(Tyrsenia SC): La partita che mi aspettavo,quelle partite dove la posta in palio spinge le squadre a dare il massimo ed ogni errore può  essere fatale. I miei ragazzi hanno giocato una buona partita con un ottima difesa su uomo in più.  Dopo una prima fase abbastanza equilibrata,2 a 2, abbiamo portato il risultato in sicurezza sul 2 a 5 prima e sul 3 a 6 dopo,gestendo la palla senza fino al termine dei 30",cercando di non commettere errori. Il 4 a 6 è  giunto a cieca 30" dalla fine dell'incontro, fondamentali per noi oggi erano i 3 punti e li abbiamo ottenuti, ora ci aspettano 3 partite in casa (la Fenice gioca alle Cupole) su 4 e dovremmo sfruttare al massimo il fattore campo per  puntare alla salvezza senza passare per i play out.

 

GP MODUGNO  –  CLUB AQ. PESCARA      7 – 5    (1-2, 2-2, 1-1, 3-0)            [Tabellino stampabile]

GP Modugno: Orsi, Sifanno 1, Pascazio M., Ficarelli, Diegone 2, Lorusso 1, Longo (Vk), Concina 1, Caringella 2, Corallo, Del Core, Barresi, Bellino.
TPV: Francesco Carbonara
Club Aq. Pescara: Di Meco, Bellaspica S., D'Aloisio F., Del Rosso, Di Ferdinando 2, Bellaspica A. 1, De Marco, Dei Rocini, Collini, Iervese, Gobbi 2 (1 rig), Cacciagrano, Epifani.
TPV: Vuckovic Vasko
Arbitro: Sig. Rotunno M. da Napoli
Giuria: Paolotti G., Colonna A., Cascone P.
Commissario: De Chiara M.

Sequenza: 0-1, 1-1, 1-2, 1-4, 3-4, 3-5, 4-5, 7-5
Superiorità numeriche: GP Modugno 5/18 + T.R. 0/1; Club Aq. Pescara 2/9 + T.R. 1/1
Usciti per limiti di falli: Pascazio M. (G) a 5'56" del IV quarto, D'Aloisio F. (C) a  del  quarto, Iervese (C) a 4'18" del III quarto, Gobbi (C) a 3'40" del IV quarto,
Note: A 1'03" del II tempo Di Meco (CA) ha parato un rigore tirato da Pascazio (GP)

Maurizio Gobbi (CA Pescara): Continua il nostro trend negativo, non riusciamo più a vincere una partita nemmeno quando ci troviamo, come oggi, in vantaggio per 4 – 1 a poco dalla fine del secondo tempo ed abbiamo l' occasione del 6 – 4 alla fine del terzo tempo con un uno contro zero sbagliato.
Poi nel quarto tempo i giovanissimi del Modugno, a cui faccio i complimenti unitamente al loro allenatore, sono stati bravi e lucidi a concretizzare alcune delle tante occasioni che hanno avuto in superiorità numerica.
Alla fine ne contiamo 9 a nostro favore e 19 contro!

Francesco Carbonara (WP Modugno): Tre punti dovevano essere w tre punti sono stati! anche se non siamo stati impeccabili nel gioco mi è piaciuta la reazione dei ragazzi che sotto al secondo tempo 4-1 sono stati in grado di non perdere la testa e di capovolgere risultato fino alla vittoria finale per 7-5. Godiamoci il momento e adesso guardiamo con più ottimismo ai prossimi scontri diretti.

Commento Zero9: Partita combattuta goal a goal fino a 1.40" dal termine quando l'arbitro oltre alle molteplici sviste ed errori durante la gara riusciva anche a convalidare una rete a favore del Pescara (tra l'immobilismo del giudice arbitro) applicando la regola ormai da anni abolita del passaggio diretto al centroboa dopo che questi ha appena conquistato una espulsione a proprio favore..tiro rete e tutti a casa, l' ultima rete allo scadere vale solo per la statistica..!!
Comunque partita combattuta e giocata con lealtà dalle due squadre, che malgrado le decisioni strampalate del direttore di gara che potevano innescare un pericoloso nervosismo hanno invece continuato a cercare il gioco… Pescara che è apparso meno brillante della partita di casa ma che aveva anche delle assenze e che comunque ha nuotato forte fino alla fine approfittando con lucidità delle opportunità che lo Zero9 ha concesso..!! Di contro lo Zero9 ha finalmente di nuovo fatto una buona prestazione che lascia ben sperare per lo sprint finale per la lotta salvezza..!!
Stefano Fonti: "Buona prestazione, ancora però con troppi errori in difesa e con squadre come il Pescara non possiamo permettercelo perché si prende sempre gol.. Nell'insieme bella partita dove meritavamo di NON uscire sconfitti dalla vasca ma l'errore palese dell'arbitro allo scadere ci condanna ad un fine settimana amaro!!"

 

ZERO9 ROMA  –  PESCARA N E PN      10 – 12    (3-3, 2-4, 3-2, 2-3)            [Tabellino stampabile]

Zero9 Roma: Battaglia, Giugliano, Ziantoni 1, Perna 2, Bogni 2, Esposito, Cristiano, Polverino 2, Lucci, Orlandi 1, Zangari 1, Stovali 1, Sordini.
TPV: Stefano Fonti
Pescara N e PN: Morretti, Magnante, Sarnicola 1, Ercolani , Prosperi, Di Nardo 3, Giordano 3, Di Clemente , Ruscitti 1, D'Aloisio A. 4, Riccitelli, Gammelli, Di Fonzo .
TPV: Yiannis Giannouris
Arbitro: Sig. Puglisi A. da Catania

Sequenza: 0-2, 2-2, 2-3, 3-3 , 3-5, 4-5, 4-7, 6-7, 6-8, 7-8, 7-9, 10-9, 10-12
Superiorità numeriche: Zero9 Roma 5/11; Pescara N e PN 5/11
Usciti per limiti di falli: Perna (Z) a 4'35" del IV quarto, Esposito (Z) a 6'18 del IV quarto, Espulsi: Ruscitti (P) art. 21.13 a 1'25" del I quarto

Commento Zero9: Partita combattuta goal a goal fino a 1.40" dal termine quando l'arbitro oltre alle molteplici sviste ed errori durante la gara riusciva anche a convalidare una rete a favore del Pescara (tra l'immobilismo del giudice arbitro) applicando la regola ormai da anni abolita del passaggio diretto al centroboa dopo che questi ha appena conquistato una espulsione a proprio favore..tiro rete e tutti a casa, l' ultima rete allo scadere vale solo per la statistica..!!
Comunque partita combattuta e giocata con lealtà dalle due squadre, che malgrado le decisioni strampalate del direttore di gara che potevano innescare un pericoloso nervosismo hanno invece continuato a cercare il gioco… Pescara che è apparso meno brillante della partita di casa ma che aveva anche delle assenze e che comunque ha nuotato forte fino alla fine approfittando con lucidità delle opportunità che lo Zero9 ha concesso..!! Di contro lo Zero9 ha finalmente di nuovo fatto una buona prestazione che lascia ben sperare per lo sprint finale per la lotta salvezza..!! Stefano Fonti: "Buona prestazione, ancora però con troppi errori in difesa e con squadre come il Pescara non possiamo permettercelo perché si prende sempre gol.. Nell'insieme bella partita dove meritavamo di NON uscire sconfitti dalla vasca ma l'errore palese dell'arbitro allo scadere ci condanna ad un fine settimana amaro!!"

Yiannis Giannouris (Pescara N e PN): Partita buona con capivolgimenti di punteggio. Noi avanti per 3 periodi Zero 9 passa avanti 10-9 a tre minuti prima dalla fine. Gioco con grinta e determinazione da parte dei nostri che hanno pututo pareggiare e andare avanti di nuovo. Dell'arbitraggio come di principio non vorrrei parlare

 

LA FENICE PN  –  CC LAZIO WP      6 – 7    (2-1, 1-1, 1-3, 2-2)            [Tabellino stampabile]

La Fenice PN: Bisegna, Uccelletti, Salvatori 1, Giangiacomo, Liolli F. 1, Vranes, De Giovanni 2 (1 rig), Rovetta, Gnocchi, Usai, Botto 1, Cavagna, Liolli R. 1.
TPV: Marco Neroni
CC Lazio WP: De Fazi, Ferraro 1, Sotgiu, Bernacchia, Carosi 1, Palomba 2, Pulvirenti 1, Casciotta 1, Rella, Rossi 1, Panecaldo, Antonelli, D'Ascoli.
TPV: Luigi Palma
Arbitro: Sig. Sorbello N. da Catania
Giuria: Callini, De Cesare, Chiodetti

Sequenza: 2-0; 2-2; 3-2, 3-5; 4-5, 4-7; 6-7
Superiorità numeriche: La Fenice PN 3/11 + T.R. 1/1; CC Lazio WP 2/7
Usciti per limiti di falli: Carosi (C) a 4'05" del IV quarto, Rella (C) a 2'31" del III quarto, Espulsi: Sotgiu (C) art. 21.13 a 0'52" del III quarto, Bernacchia (C) art. 21.13 a 2'05" del I quarto,

Luigi Palma (CC Lazio): Finisce con una nostra vittoria di misura, ma strameritata. La Fenice parte forte cercando di sorprenderci con rapide ripartenze e azioni veloci che sono state tamponate con buona personalità. Limitiamo al massimo la veemenza dei cugini per poi iniziare a giocare una buona gara.
La partita mi ha dato la conferma di avere a disposizione un gruppo di UOMINI che nelle difficoltà riesce a compattarsi e a diventare un blocco granitico. Volutamente evito di parlare della conduzione di gara perché il tabellino della partita parla da solo.
Mancano quattro gare e noi siamo ancora in alto. Grazie ragazzi.

 

Print Friendly, PDF & Email