B M Play Off – R.N. Frosinone fuori ai rigori: in finale va il Palermo

R.N. Palermo 89 – R.N. Frosinone 7-7 (11-8 dtr) (1-2, 2-2, 3-2, 1-1)

Termina ai rigori la stagione de L’Automotive Rari Nantes Frosinone. All’Olimpica di Palermo, i ciociari giocano una buona partita, sono sempre in vantaggio, ma si fanno recuperare sul 7-7 a un minuto dalla fine dei tempi regolamentari. Servono i tiri dai 5 metri per decretare il vincitore di questa doppia semifinale. Che, purtroppo per noi, è la R.N. Palermo 89. Si infrange sui pali colpiti il sogno promozione dei gialloblù, che, tra mille difficoltà, hanno disputato davvero un’ottima stagione e un grande play off. Oggi l’amarezza è inevitabilmente tanta, soprattutto per il modo in cui si è concretizzata l’eliminazione. Ma già da domani affiorerà l’orgoglio per quanto di buono fatto nell’ultimo anno. E già da domani, ci metteremo a lavoro per preparare la prossima stagione. Ci sono tutte le basi per un futuro ancora migliore del nostro presente. Uniti ancor di più dai sacrifici fatti in questi mesi, vogliamo essere in grado di scriverlo con le nostre mani.

La cronaca

Pronti, via e il Frosinone va avanti 0-2 con i gol in superiorità numerica di D’erme e Raffaeli. I padroni di casa impongono un gran ritmo alla partita e prima dello scadere del primo quarto riaprono il match: 1-2.

Carnevali apre il secondo tempo con la rete dell’1-3 ospite. Il Palermo a questo punto inizia ad accendere i toni della partita. La tribuna spinge i padroni di casa, che arrivano fino al 3-3 prima del nuovo vantaggio gialloblù firmato ancora da Raffaeli: 3-4.

Questo il momento migliore per il Frosinone: in rapida sequenza, i ciociari vanno in gol con Mauti e Mellacina e si portano sul 3-6. La partita sembra incanalarsi sui binari giusti per i gialloblù, ma i siciliani non si arrendono. L’Olimpica si infiamma, così come gli animi in campo, non gestiti a dovere da una coppia arbitrale troppo influenzabile dalle continue proteste e pressioni da parte del tifo e della squadra di casa. Nella bagarre più totale, il Palermo piazza un break di 3-0 e pareggia l’incontro a fine terzo: 6-6.

Ma i ciociari non mollano. Carnevali in rovesciata porta ancora avanti i suoi, mai sotto nell’arco dei quattro tempi di gioco. Fioccano occasioni da gol da una parte e dall’altra: il Frosinone difende bene ma non riesce a segnare il gol che chiuderebbe l’incontro. A un minuto dalla fine la svolta: il Palermo pareggia su una rocambolesca superiorità, mentre i gialloblù non riescono a fare altrettanto nell’uomo in più concesso dagli arbitri all’ultima azione. Fine quarto tempo 7-7.

I tiri di rigore sono una lotteria, lo si dice spesso. E oggi la ruota di Palermo non è stata fortunata per il Frosinone. I palermitani ne segnano quattro su quattro, mentre il Frosinone va in gol solo al primo tentativo con Mellacina. Cala il sipario sulla partita, sul play off e sulla stagione della Rari Nantes Frosinone. Orgogliosa del cammino fatto da ottobre a oggi, imbattuta nei quattro tempi delle ultime sei partite disputate. Giorno dopo giorno abbiamo lavorato per migliorare e con enorme fatica siamo diventati Squadra. Con la “s” maiuscola. Una bella eredità per l’annata che inizieremo a programmare da domani. Forza Rari Nantes Frosinone!

Questo, infine, il commento del nostro allenatore Fabrizio Spinelli: “Oggi nulla ci consola. Dobbiamo ingoiare il boccone amaro della sconfitta e guardare avanti con la testa ben alta. Abbiamo avuto la possibilità di chiudere la gara in almeno tre occasioni, ma abbiamo fallito. Loro sono stati bravi a crederci, agevolati da alcune decisioni dozzinali degli arbitri, e sono riusciti a riprenderci. I rigori fanno storia a sé. Onore alla R.N. Palermo, meno al suo pubblico, a tratti davvero scorretto e antisportivo, inadatto a uno sport come la pallanuoto. Infine, ma non per importanza, onore ai miei ragazzi. Ci siamo battuti in questa stagione travagliata come guerrieri. Al mio primo anno in prima squadra non avrei potuto chiedere Uomini migliori. Abbiamo creato un gruppo solido e un collettivo che ha saputo sopperire alla mancanza di un centrale di ruolo. Si riparte da qui. Cercando  di completare la squadra, pronti a ripartire per la prossima stagione con un chiaro obiettivo”.

R.N. Palermo 89: Muratore, Guaresi R., Geloso 2, Tonkovic 1, Milazzo Manfredi, Milazzo Marco 1, Fabiano 1, Russo, Guaresi G., Di Maio 1, Di Patti, Seidita 1, Cuccia. TPV: P. Russo.

R.N. Frosinone: Apicella, Schettino, Mauti 1, Proietti, Costantini, Esposito, D’erme 1, Ceccarelli, Raffaeli 2, Mellacina 1, Pisa, Carnevali 2, Fiorini. TPV: F. Spinelli.

Superiorità numeriche: R.N. Palermo 89 2/13, R.N. Frosinone 3/10.

Arbitri: Roberti e Dero.

 

 

Andrea Esposito

Addetto stampa R.N. Frosinone

Print Friendly, PDF & Email