B M – Ravenna sconfitta sul filo di lana

n-ravennati
Wasken Boys passano a Ravenna a 50” dalla fine

Nuotatori Ravennati – Club Wasken Boys: 5 – 6 (1-4, 3-0, 2-0, 0-2)
Nuotatori Ravennati: Federici, Ciccone, Mazzotti, Patti (1 gol), Catalano, Bustacchini, Vultaggio, Bagnari, Petrelli, Pozzi (4), Cecconi, Miglio. All. Salomoni.
Club Wasken Boys: Ruggieri, Vanelli, Grassi (1 gol), Boccali (1), Pederzoli (3), Zucchelli, Tortelli, Damonte, Buongiorno, Manfredi, Turelli (1), Vignali, Favini. All. Crimi.
Arbitro: Franceschini

Partita molto importante per entrambe le formazioni quella andata in scienza alla Gambi di Ravenna fra i giallorossi ravennati e il Club Wasken Boys: Gli ospiti con l’obiettivo di tenere lontani i ravennati dal secondo posto per legittimare le proprie ambizioni in ottica play off, mentre i giallorossi padroni di casa erano di fronte ad un test importante per valutare l’effettivo valore della compagine allenata da coach Salomoni, partita con l’obiettivo salvezza ma ora al terzo posto della classifica.
Si inizia con ritmo molto alto da entrambe le parti ed il vantaggio dei padroni di casa con Pozzi in superiorità numerica, ma il primo quarto si chiude in parità grazie al gol in contropiede di Pederzoli per i lodigiani.
Il secondo quarto vede i giallorossi costruire il doppio vantaggio grazie alle reti di Pozzi dai 5 metri e di Patti in contropiede e si va al cambio di campo sul punteggio di 4-2 in favore dei padroni di casa.

Salomoni: “Abbiamo affrontato la partita con la concentrazione giusta, forse anche con troppa tensione. Siamo riusciti ad ottenere il doppio vantaggio ma poi abbiamo perso un po’ di lucidità in attacco e nonostante un buon terzo periodo, non siamo riusciti a concretizzare per consolidare il vantaggio.”

Il terzo periodo vede infatti una unica segnatura, quella di Pederzoli, che riporta i suoi a -1.
L’ultimo periodo di gioco, dopo il pareggio di Grassi, vede i giallorossi tornare in vantaggio grazie al rigore che Bagnari riesce a procurarsi con un bel contropiede e trasformato da Pozzi (4 le sue reti personali), ma poi la stanchezza e la mancanza di lucidità sono fatali ai giallorossi che subiscono due gol negli ultimi due minuti di partita e vedono sfumare l’obiettivo di portare a casa punti preziosi contro un ottimo Wasken Boys.
Ancora coach Salomoni: “Purtroppo non siamo riusciti a gestire il vantaggio. Il loro gioco, molto fisico, alla fine si è fatto sentire e noi, usciti Cecconi e Patti per raggiunto limite di falli, ci siamo trovati in difficoltà. Abbiamo perso la partita contro una buona squadra che merita il posto che occupa in classifica e che è sicuramente più abituata di noi a giocare partite così equilibrate ed a mantenere calma e lucidità fino alla fine. Lo considero comunque un ulteriore momento di crescita per la mia squadra che ha comunque messo in campo tutto quello che aveva.”

Sabato 14 marzo prenderà il via il girone di ritorno ed i giallorossi saranno impegnati a Cremona contro il Piacenza Pallanuoto, squadra molto ostica fra le mura amiche.

Nella foto: Mattia Catalano, centroboa classe 1996

Classifica:

CSO Pharmitalia Bergamo            27 punti

Club Wasken Boys                       24 punti

Nuotatori Ravennati                       17 punti

Firenze Pallanuoto                        16 punti

Vela Ancona                                   15 punti

Piacenza Pallanuoto                       9 punti

Mestrina Nuoto                               9 punti

CUS GEAS Milano                          9 punti

Modena Nuoto                                 7 punti

Nuoto Vicenza Libertas                    0 punti

 

Print Friendly, PDF & Email