B M – Sea Sub Modena in evidente momento di crisi

Mestrina Koinè Venezia – Sea Sub Modena 10-7 (3-3, 1-3, 4-0, 2-1)

Mestrina: Negro, D’Agaro 1, Labruna Cafiero, Argenti, Minto, Scarpa, Alessandrelli 1, Chiriatti 3, Rivola 1, Moro 4, Jankovic 1, Albide
All. Mammarella

Sea Sub Modena: Pederielli, Campolongo, Montante 1, Spaziano, Marzola 2, Ghelfi, F.Araldi 2, Calabrese , Sorbini, Caroli, Righetti , Gualdi 1, Cojacetto
All. Araldi A.

Arbitro: sig. Scarselli
Superiorità numeriche:  Mestrina PN 4/9 rigori 1/1 Sea Sub Modena 1/11 rigori 0/0
Piscina Plebiscito Padova
Pubblico – 90 circa

La Sea Sub Modena apre con il girone di ritorno anche un evidente momento di crisi. Affrontando a Padova una Mestrina, fanalino di coda ma che non è certamente la squadra affrontata all’andata, concede, recupera, si smarrisce e viene sconfitta.
Il risultato finale è un evidente 10-7 che i padroni di casa hanno meritatamente conquistato, conquistandolo solo nella seconda parte di partita.
Dopo un inizio scoppiettante che vede i veneti portarsi sul 3-1, Modena pareggia in chiusura del primo tempo e poi si porta in vantaggio chiudendo al cambio di campo sul 4-6. Un punteggio che non avrebbe lasciato tranquillo nessuno.
Nel terzo parziale scatta il black-out geminiano che permette alla Mestrina di recuperare, allungando fino a portarsi sul 9-6 nel corso del 4° tempo in cui Modena con i nervi a fior di pelle rimedia in rapida successione anche 2 rossi per proteste (Gualdi e Marzola) con ancora 4 minuti da giocare.
La partita si blocca e una rete per parte ad un minuto dalla sirena chiude i conti.
Lapidario coach Araldi a fine partita “Così non va e il problema siamo noi. Dobbiamo guardarci negli occhi e risolverlo rapidamente”

f.f.

/SEA SUB Modena

Print Friendly, PDF & Email