C M – Antares Nuoto Latina di misura contro la Roma Racing

SERIE C NAZIONALE, GIRONE 5

RISCATTO DELL’ANTARES NUOTO LATINA, SCONFITTA LA BLASONATA RACING ROMA

ANTARES NUOTO LATINA – Roma Racing 5 – 4 (1-2; 1-1; 1-0; 2-1)

Antares N. Latina: Passaretta, Pellegrini, Luciano, Volpe, Zanutel, Tasciotti 1, Tempera, Castaldi 1, Battistella 1, Zamperin, Mariniello, Grossi 2, Toselli. Tecnico: Mauro Gubitosa.

Roma Racing: Serra, Marchione, Barberi, Usai, Macci 2, Goretti, Vagnoni 1, Ricci, Tarquini, Medici, Casciaro, Di Bello 1, Di Domenico. Tecnico: Lorenzo Tomasi.

Arbitro: Manzella P.
Superiorità: Antares 0/5; Racing 0/8

Grande vittoria e pronto riscatto dell’Antares Nuoto Latina che nella quinta giornata del campionato di Serie C si impone per 5 a 4 al termine di una partita tiratissima sul blasonato Racing Roma. La squadra dei ragazzi cari al Presidentissimo Alberico Davoli ha sfoderato una prestazione vecchi tempi fatta di cuore e grinta ma anche di testa e di intelligenza tattica, seguendo alla perfezione i dettami del mister Mauro Gubitosa. Una partita dall’alto pathos e adrenalina che non iniziava bene per i colori rossoblù che andavano sotto 2 a 0, pagando forse ancora la tensione della sconfitta di una settimana prima contro il Roman Sport City e quindi le scorie di quest’ultimo match. Passati però questi 3 minuti iniziali gli atleti di coach Mauro Gubitosa si rimettevano subito in carreggiata, accorciando le distanze con Roberto Grossi e poi sfiorando più volte il pareggio che avrebbero meritato ampiamente già nella prima frazione di gioco. Nel secondo tempo giungeva il 2 a 2 dei pontini grazie a un’ottima azione ben condotta in contropiede da Stefano Battistella e finalizzata dal giovane Gianluca Tasciotti. Prima dello scadere del secondo quarto una fatale distrazione difensiva a 8 secondi dalla fine consentiva sul Time Out chiamato da coach dei Capitolini Lorenzo Tamasi di studiare uno schema e portare alla conclusione il centroboa Macci che a un secondo dalla sirena riportava avanti per l’ultima volta i suoi compagni di squadra sul 3 a 2.

Al cambio di campo non si faceva attendere la reazione veemente dei padroni di casa che prima pareggiavano con Stefano Battistella al termine di un ottima azione condotta in contropoede con uno stupendo assist Gianmaria Luciano. Nell’ultimo periodo poi, grazie a un altra preziosa azione condotta saggiamente da Enrico Volpe andavano in vantaggio, portandosi sul 4-3 con la rete del classe 98′ Simone Castaldi. A quel punto dopo che più volte l’Antares aveva sfiorato il gol del doppio vantaggio a 44 secondi dalla fine giungeva il pareggio della squadra romana. I latinensi ancora una volta non mollavano, riorganizzandosi nella successiva azione d’attacco condotta dagli ospiti e con una zona mista ripartivano in controfuga riuscendo a trovare il gol della vittoria a 18 secondi dalla fine con un fendente del mancino Roberto Grossi che insaccava la porta del fin lì ottimo portiere Racing Serra. Sul capovolgimento di fronte faceva ottima difesa la retroguardia dell’Antares spronata dal portiere Roberto Passaretta con il Racing che nonostante una doppia superiorità numerica proprio negli ultimi secondi di gioco non riusciva a trovare un pareggio che a quel punto poteva essere meritato per l’andamento della partita ma avrebbe avuto il sapore di beffa per i rossoblù.

COMMENTO TECNICO MAURO GUBITOSA
“Sono soddisfatto della grande reazione alla prova opaca di sabato scorso che oggi la squadra ha sia moralmente che in termini di risultato spazzato via. A fine partita ho fatto i complimenti al mister del Racing perché sono un team a mio avviso con i mezzi adatti a potersela giocare fino in fondo con tutti. Non era scontato batterli ma come detto ci siamo riusciti perché abbiamo dimostrato carattere e fatto scelte ragionate nel corso del match, non forzando le giocate. Questa vittoria di gruppo ci darà probabilmente la scossa necessaria per affrontare un torneo lungo ed estenuante dove partite come quella di oggi possono alla fine risultate decisive in qualunque caso”.

DICHIARAZIONE DS GIANNI BRUSCHI
“Si può vincere e perdere ma come ho detto venerdì ai ragazzi se c’è la prestazione e si gioca cn il cuore e la testa alla fine tutto ciò paga. Nel successo sul Racing ho trovato tutto questo e anche di più con la voglia di riscattarsi e dimostrare che nn eravamo quelli di Pomezia. L’adrenalina giusta abbinata alla consapevolezza della propria forza, l’intelligenza di tutti e in particolare di alcuni atleti magari ancora non al top, ma che lo saranno tra un po’, che si sono messi con grande umiltà a disposizione della squadra. Ora dovremo proseguire su questi binari e lavorare per migliorare sempre di più”.

DICHIARAZIONE PRESIDENTE BRUNO DAVOLI
“Ho visto un gruppo coeso e soprattutto un tutt’uno con il proprio mister, pronto a seguirlo e fare corpo unico. Ho visto una grande capacità di sofferenza e il tirar fuori gli artigli aiutando i compagni in difficoltà con un altruismo e la ricerca di coralità come i vecchi tempi. Da una sconfitta come quella con il Roman germoglia il seme della vittoria, aveva detto giustamente il coach venerdì. Aggiungo che da una sconfitta simile, come avviene per tante nella vita, germoglia il seme della rinascita. Con il Racing sono convinto siamo “rinati e anche ritornati”; il nostro campionato è iniziato cn questa grande prestazione, possiamo solo migliorare sempre di più. Incrociamo tutti le dita ma con tale determinazione e coesione i risultati e le performance arriveranno”.

 

 

Antares Nuoto Latina

Print Friendly, PDF & Email