C M – De Akker Bologna: una partita iniziata all’insegna del Vicenza

De Akker team Bologna – Lib. Vicenza N. 8 – 2 (1-2, 3-0, 2-0, 2-0)

De Akker Bologna: De Santis, Stefanelli 1, Barboni 5, Odorici, Maestri, Calandriello, Martelli 1, Bagnari 1, Rocca, Lorenzoni, Scozzarella, Piccinelli, Cecconi, Gozzoli.
Tecnici: Furio Veronesi, Luca Alagna

Lib. Vicenza N.: Mazzeo, Calcara, Marotta, Frazza, Scotti Galletti, Meneghini, Pendin, Catini, Marotta F., Simioni 1, Duchini 1, Beggiato, Nardelli.
Tecnici: Dal Bosco

Arbritro: Fiorella Rizza.
Superiorità numeriche: De Akker Bologna 2/11, Lib. Vicenza N. 0/5.
Note: Uscito per limite di falli Simioni. Espulsi Scotti Galletti e l’allenatore del Vicenza.

Una partita iniziata all’insegna del Vicenza. Una distrazione iniziale per un cambio di palla e 1 a 0 a favore della squadra ospite. Un’ingenuità in difesa in marcatura e il Vicenza raddoppia. Per la De Akker Bologna non poteva iniziare peggio e se non fosse stato per alcune parate decisive di De Santis in tiri non facili il risultato sarebbe stato ancora più penalizzante. Il Vicenza ha impostato un gioco deciso, maschio, a volte al limite della provocazione (e, diciamolo, anche con qualche simulazione di troppo che non fa onore a una squadra ben disposta in campo, che sa farsi valere, che sta disputando un buon campionato e darà del filo da torcere a chiunque) e la De Akker è sembrata un po’ nervosa per metà del primo tempo, forse eccessivamente preoccupata e, se non fosse stato per l’autorevole direzione arbitrale, l’incontro poteva anche prendere una brutta piega. A tre minuti e mezzo dalla fine del primo tempo, finalmente, Barboni in superiorità numerica sblocca il risultato per la De Akker e tutto cambia: il team bolognese prende le misure e non fa più giocare gli avversari. Nei restanti tre tempi il Vicenza arriva ancora diverse volte al tiro, ma con soluzioni prevedibili che non impensieriscono il numero uno della squadra di casa. Barboni invece non perdona e, forse, per riscattarsi dalla partita un po’ sottotono con il Parma, si rifà alla grande andando a segno per ben cinque volte. A segno vanno anche Stefanelli, Bagnari (che finalmente si sblocca) e Martelli con una beduina magistrale. La De Akker Bologna si dimostra così una squadra in crescita: è riuscita, nel momento più difficile a gestire la partita, non è caduta in qualche provocazione di troppo, mantenendo la calma, riesce sempre ad avere un marcatore che fa la differenza e, soprattutto, in difesa sa cavarsela egregiamente senza mai subire troppo. Finisce il girone di andata imbattuta, anche se ora inizia la parte più difficile del campionato.

Foto di Bartolo Sicari

 

De Akker Bologna

Print Friendly, PDF & Email