C M – La Libertas Roma chiude una fantastica regular season

Libertas Roma Eur/Ede Nuoto 10-4 (2-0) (4-2) (1-1) (3-1)

Petrini,Scassellati (2), Carrer (1), Buldini, Di Martino, Cipollone (2), Camposecco, Procopio (capitano, Todini F (4), Todini D. (1), Sean, Riviezzo, Zocca. All.Sig.Lucchini Luca

Godiamoci il primato…..una settimana per sperare che altri facciano l’impresa, in fondo non costa nulla e ci permette di prepararci adeguatamente per affrontare il rush finale. Sarà in ogni caso, un percorso difficile e irto di ostacoli, le altre pretendenti saranno agguerrite com’e’ giusto che sia, ma noi non saremo da meno.

La squadra sembra concentrata e determinata e questo ci fa ben sperare. La pratica Ede è stata superata brillantemente e non era facile vista la rivalità tra le due squadre.

Ottima partenza della Libertas che non concede spazio all’Ede, difesa corta e compatta a chiusura di ogni varco. In attacco come dimostrano le cifre, la Libertas non fa’ mancare i brividi all’estremo difensore avversario che si salva in diverse occasioni ma nulla puo’ sui tiri di Scassellati che dai sette metri indovina l’angolo giusto e di Todini Federico che insacca al volo su una bella intuizione di Zocca che lo libera solitario al centro consentendogli il primo dei suoi quattro gol di giornata.

Nel secondo quarto l’Ede cerca di rialzare la testa ma la Libertas si dimostra cinica e determinata a non mettere in discussione l’esito dell’incontro….Todini Federico indovina una bella palombella ravvicinata su assista di Di Martino poi bissa con un tiro preciso dai cinque metri indirizzando il pallone sulla destra del portiere dove non può arrivare, chiude Cipollone che realizza il tiro di rigore concesso dall’arbitro per un fallo sullo stesso  Todini Federico.

L’Ede nel terzo tempo non approfitta di un parziale rilassamento della Libertas e impatta nel punteggio parziale ma viene comunque tenuta a debita distanza nel punteggio complessivo, da segnalare la seconda marcatura di Scassellati che sul passaggio di Camposecco, indovina l’angolo giusto dove indirizzare il pallone per la settima rete dell’incontro.

Assoluta padronanza del gioco…la Libertas chiude il match con vigore e senza accontentarsi, i fratelli Todini dimostrano di avere il braccio caldo e trovano due marcature con due tiri imparabili, bello  soprattutto il gol numero nove realizzato da Daniele che da posizione molto defilata incrocia una traiettoria perfetta che va a gonfiare la rete sul lato opposto al tiro. Chiude Carrer  meritatamente in gol per la sostanza che regala ogni volta al collettivo.

La palla torna al Racing e all’Anzio….chiamate entrambe a vincere. La Libertas chiude un campionato fantastico con 20 vittorie su 24, 61 punti conseguiti e 239 reti segnate probabilmente resterà il miglior attacco; era davvero impensabile fare meglio, peccato aver trovato due squadre altrettanto forti e determinate, onore a loro e a noi che abbiamo reso avvincente un campionato forse troppo lungo….molte le squadre che hanno mollato la presa troppo presto frutto chiaramente di un impegno estenuante e faticoso che dura da settembre dello scorso anno.

Ora, testa e cuore ai play off….che la mano di San Cristoforo sia con voi.

 

Cimini David

Print Friendly, PDF & Email