C M – L’Antares N. Latina si aggiudica il big match con l’Ede Nuoto

SERIE C NAZIONALE, GIRONE 5

ANTARES NUOTO LATINA – Ede Nuoto 11 – 6 (1-2; 4-0; 2-2; 4-2)

Antares N. Latina: Abballe, Pellegrini 1, Luciano, Volpe 2, Zanutel, Tasciotti 1, Tempera, Caracuzzi 1, Battistella 2, Zamperin 2, Castaldi 1, Grossi 1, Mariniello. Tecnico: Mauro Gubitosa.

Ede Nuoto: Rambaldo, Castaldo A. 2, Aloisio, Dibartolomei, Castaldo L. 1, Mosca, Valenti M. 1, Zarelli, Ozino, Cingolo 1, Zafferami 1, Valenti E., Tesone. Tecnico: Christian Tomassetti.

Arbitro: Petrini T.
Superiorità: Antares 4/7, Rig 1/1 segnato da Battistella (A); Ede Nuoto 1/7, Rig 0/1 Parato da Abballe (A)

Grande vittoria per l’Antares Nuoto Latina che nella settima giornata del campionato di Serie C, alla sesta partita in quanto già osservato il turno di riposo, si è imposta meritatamente per 11 a 6 sull’ottima formazione dell’Ede Nuoto Roma. I ragazzi cari al Presidentissimo Alberico Davoli hanno sfoderato una prestazione pari alla loro fama fatta di cuore, grinta ma anche tecnica e tattica con tutti i giocatori al servizio della squadra. Partenza in sordina ma non troppo per i rossoblù, sotto alla fine del primo tempo per 1 a 2 e a segno con Matteo Zamperin. Nel secondo quarto il break decisivo di 4 a 0 portava gli atleti di coach Mauro Gubitosa avanti di tre lunghezze con il punteggio a metà partita che si assestava sul 5 a 2 in virtù delle realizzazioni di Enrico Volpe, Stefano Battistella, Roberto Grossi e Gianluca Tasciotti. Nella terza frazione gli uomini di Christian Tomassetti cercavano in tutti i modi di rientrare in partita con un forcing che li portava ad accorciare le distanze. Dopo aver subito il 6-3, complice la finalizzazione vincente di Simone Castaldi i capitolini avevano anche la possibilità del nuovo meno 2. Era però un superlativo Lorenzo Abballe, estremo difensore dell’Antares, ad annichilire le ultime velleità dei romani con interventi pregevoli e determinanti e neutralizzando magistralmente un penalty. La seconda rete di Volpe per i latinensi e un guizzo dei capitolini chiudevano il parziale sul 7 a 4. Nell’ultimo periodo saltavano sia le marcature che gli schemi e la partita viveva sui continui strappi dall’una e dall’altra parte nel tentativo dell’Ede Nuoto di rientrare disperatamente in partita e per l’Antares del Presidente Bruno Davoli di tenere botta e incrementare lo score. Il botta e risposta portava alcuni atleti ad innervosirsi oltremisura con i pontini bravi a mantenere la calma e ad incrementare il punteggio fino all’11 a 6 finale grazie ai gol di un sorprendente Vincenzo Caracuzzi, di Eugenio Pellegrini e alle seconde marcature personali di Battistella e Zamperin.

COMMENTO TECNICO MAURO GUBITOSA
“Sono molto soddisfatto del risultato ovviamente ma soprattutto della prestazione sia dei singoli che di tutta la squadra. Qualche sbavatura l’abbiamo commessa ma è inevitabile in partite come queste dall’alta tensione. Non si può avere la perfezione ma dobbiamo comunque puntare a quella ed essere effettivamente precisi e puliti in certe situazioni di gioco. Stiamo continuando a crescere sia con gli atleti più grandi ed esperti che hanno iniziato in ritardo la preparazione, sia da parte dei giovani. La cosa positiva e in cui siamo migliorati rispetto alle ultime uscite è la percentuale di realizzazione con l’uomo più, oggi 4 su 7, mentre abbiamo mantenuto i nostri standard per quanto riguarda la difesa in inferiorità numerica subendo solo 1 su 7. In alcune di queste l’Ede avrà si affrettato le conclusioni ma siamo stati anche molto bravi noi a coprir gli spazi e tutte le diagonali sui loro sempre pericolosi attaccanti”.

COMMENTO PRESIDENTE BRUNO DAVOLI
“La squadra oggi ha dato un’altra prova di carattere ma anche di forza atletica e tattica. La partita a un certo punto si stava innervosendo ma i nostri atleti hanno comunque mantenuto i nervi saldi, consapevoli che era importante ottenere il risultato.La vittoria è importante perché con questi tre punti raggiungiamo al terzo posto proprio l’Ede Nuoto e ci permette anche di continuare ad allenarci con tranquillità per crescere in competitività e al tempo stesso raggiungere il nostro obiettivo primario della salvezza. Mi preme sottolineare l’ottima performance di tutta la rosa e dei giocatori più esperti che con grande abnegazione si sono messi al servizio della squadra. Oggi però abbiamo visto un ulteriore positivo step di crescita dei più giovani. Questo a testimonianza dell’inserimento costante in squadra gli elementi Under 17 e 20 del vivaio che sono importanti con la loro freschezza ed esuberanza in un campionato difficile come quello di Serie C”.

 

Antares Nuoto Latina

 

Print Friendly, PDF & Email