C M – L’Antares Nuoto Latina batte l’Azzurra Napoli e torna al successo

Marco Aiello

SERIE C NAZIONALE, GIRONE 6

ANTARES N. LATINA – Azzurra 99 Napoli 13 – 6 (3-0; 5-2; 1-4; 4-0)

Antares Latina: Abballe, Pellegrini, Cava 1, Zilli, Comuzzi 2, Tasciotti, Castaldi 2, Troiso 1, Zamperin 2, Aiello 3, Grossi 2, Scialdone. Tpv: Gianmarco Pellegrini.

Azzurra 99: Ciccatiello, Printios, Alifante, Santangelo 1, Percuoco, Cafiero, Gargiulo 1rig., Capuozzo, De Micco, D’Antonio 4, Mele. Tpv: Maurizio Sardo.

Superiorità: Antares Latina 7/9; Azzurra 99 Napoli 2/6 + 1 rig. segnato da Gargiulo.
Arb. D’Antino M.

Quarta vittoria stagionale per l’Antares Nuoto Latina nel settimo turno del Campionato di Serie C Nazionale, girone 6. L’Azzurra 99 Napoli cede ai rossoblù locali alla Piscina Open di Latina con il punteggio di 13-6 in una giornata soleggiata e con una bella cornice di pubblico. Partita tutt’altro che facile per i ragazzi guidati nell’occasione da Gianmarco Pellegrini in sostituzione del coach “titolare” Stefano Formica squalificato per due giornate. Il match infatti vedeva un’Antares ancora contratta nei primissimi minuti probabilmente perché con la testa ancora alla brutta sconfitta subita sette giorni prima ad opera del Lariano. La prima rete sembrava però scrollare di dosso la tensione dai padroni di casa che poi chiudevano il primo parziale con un netto 3 a 0. Il secondo quarto era ancora appannaggio dei latinensi che ingranavano la marcia andando a segno per altre 5 volte con delle belle finalizzazioni, mettendo apparentemente al sicuro il risultato con una Azzurra che comunque riusciva a trovare in due occasioni la via del gol. Addirittura i ragazzi cari al Presidentissimo Alberico Davoli nel terzo periodo di gioco aumentavano il gap dai campani di ben 7 lunghezze ma proprio quando la gara sembrava in discesa ecco apparire i fantasmi del turno precedente. Gli ospiti infatti non stavano a guardare e approfittando del calo di concentrazione dei pontini si riportavano sul -3. A quel punto veniva fuori la grinta dell’Antares che con lucidità si rimetteva a giocare e piazzava un poker di reti con delle azioni corali da vera squadra che le permettevano di fissare il punteggio del tabellone sul 13 a 6 finale.

COMMENTO TECNICO GIANMARCO PELLEGRINI

“Non era facile tornare a vincere subito dopo una bruciante sconfitta, si vedeva nei minuti iniziali da parte dei ragazzi che questa partita era sentita e ci tenevano a far bene prima di tutto per dare un segnale a se stessi, al coach Formica e alla società. Devo dire che tutti i giocatori oggi chiamati in causa hanno dato risposte positive in tal senso ed il successo è ampiamente meritato. Certo c’è stato un po’ di nervosismo nel terzo parziale in cui in alcune azioni d’attacco ci siamo complicati la giocata da soli, mentre bastava ragionare un paio di secondi in più senza farsi prendere dalla fretta. Su questo c’è da lavorare perché sono convinto che a questa squadra non manchi nulla per giocarsela ad armi pari con chiunque.

DICHIARAZIONE PRESIDENTE BRUNO DAVOLI

“Una vittoria voluta e arrivata contro un avversario che aveva vinto di un gol contro il Waterpolis ed aveva tenuto in scacco fino all’ultimo le formazioni di testa cedendo solo di misura contro quest’ultime. Nelle precedenti 6 partite l’Azzurra aveva infatti perso massimo di due gol. Questo ci deve far capire che non ci manca nulla per poter competere contro qualsiasi team del girone. I mezzi tecnici ci sono, oggi anche il fondamentale dell’uomo in più è andato bene, bisogna migliorare solamente sulla concentrazione in alcuni momenti del match perché anche stavolta per un attimo ci siamo spenti. Ora arriva il momento della verità perché sabato prossimo arriva a Latina la capolista Ischia ad 8 punti da noi. Solo dopo il fischio finale della partita si saprà se potremo ancora lottare per il vertice”.

 

Antares Nuoto Latina

Print Friendly, PDF & Email